Unieuro Forlì – Atlante Eurobasket Roma: 87-83

Unieuro Forlì: Roderick 21 (2/7, 3/6), Landi 20 (4/5, 2/6), Rush 16 (4/7, 2/4), Bruttini 13 (5/10), Natali 9 (1/2, 1/3), Rodriguez 8 (1/4, 2/3), Bolpin (0/1), Campori, Giachetti (0/1), Dilas, Babacar Ndour n.e, n.e. All.: Dell’Agnello.
Tiri da due: 17/37 (46%). Tiri da tre: 10/22 (45%). Tiri liberi: 23/25 (92%). Rimbalzi: 38 (26+12). Assist: 19.
Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 29 (10/13, 1/2), Gallinat 13 (2/7, 0/6), Bucarelli 9 (3/8, 0/2), Cicchetti 8 (3/5), Magro 7 (2/3), Staffieri 6 (0/1, 2/3), Fanti 6 (3/4), Romeo 3 (0/2, 1/1), Cepic 2 (1/2, 0/1), Viglianisi (0/2, 0/1). All.: Pilot.
Tiri da due: 24/47 (51%). Tiri da tre: 4/16 (25%). Tiri liberi: 23/31 (74%). Rimbalzi: 33 (20+13). Assist: 11.
Arbitri: Maschio, Almerigogna, Tallon.
Parziale: 22-20, 30-17, 12-22, 23-24.

Forlì vince un’importante sfida che fortifica il morale e la classifica ipotecando (in attesa della matematica) uno dei primi tre posti che consentono l’accesso bianco della seconda fase. La vittoria contro Roma vale il 15° successo in 18 gare. Un ruolino straordinario.
L’Eurobasket parte subito forte, ma l’Unieuro risponde e lo supera guidata da Natali (7 punti nel quarto). La gara si fa in salita tanto che nel finale di quarto i biancorossi si affidano ai lunghi Landi e Bruttini che ne segnano 7 (22-20).

Si ricomincia nel segno di Landi che trascina i compagni con 8 punti. L’Unieuro è concentrata e infila un break che parte dalla buona tenuta difensiva e la porta sul +10 (39-29). L’Eurobasket però non molla costringendo Dell’Agnello a chiamare timeout. Il coach ridisegna la squadra al rientro e Forlì infila un parziale di 11-0 (52-37).

Ad inizio terzo quarto, i biancorossi giocano con intensità conservando il vantaggio. Dell’Agnello però perde Giachetti per un acciacco. Arriva poi un doppio antisportivo per Landi e Gallinat, e Roma rientra fino al -5 (64-59).

I liberi di Landi e Roderick rispondo al pareggio ospite, e la gara è equilibrata con tanta intensità ed energia. Roma supera, ma Rush fa una giocata sublime, ruba palla a metà campo e va a schiacciare il nuovo vantaggio, che sarà il sorpasso definitivo, quando si entra nell’ultimo minuto di gioco. Landi però viene espulso per il secondo antisportivo e Gallinat fa 1/ 2 dalla lunetta. Dopo l’85-82 di Roderick dalla linea della carità, Bucarelli subisce fallo su un tiro da tre e sbaglia un libero: sul ribaltamento, è ancora T-Rod a scrivere i titoli di coda.

Coach Dell’Agnello a fine match: “Loro sono quarti in classifica e arrivavano da 5 successi consecutivi quindi sapevamo che ci aspettava una gara durissima. Abbiamo fatto molto bene per i primi 25′ e poi siamo andati un po’ in affanno, sia per il loro pressing sia perché è venuta a mancare un po’ di condizione fisica. Abbiamo sofferto e abbiamo dato dimostrazione di non mollare mai: e in questo modo, ne abbiamo vinta un’altra”.