Forlì-Calcio-Aglianese

Forlì – Aglianese: 0-0

Forlì: De Gori; Croci, Sedioli, Giacobbi, Marzocchi; Ballardini Elia, Piva, Gigliotti, Gkertsos (72′ Tortori); Pera, Ferrari (80′ Longobardi). A disp.: Stella, Bedei, Battaglia, Zabre, Carlucci, Moukoum, Pavani. All.: Angelini.
Aglianese: Carcani; Gasco (63′), Colombini, Panelli, Righetti; Bangu (78′ Coda), Bianchi, Ballardini Erik (56′ Remedi); Bellazzini; Brega, Kouko (56′ Giordani). A disp.: Morandi, Casanova, Silvano, Filieri, Duranti. All.: Colombini.
Arbitro: Bozzetto di Bergamo. Assistenti: Daghetta di Lecco, Lobene di San Benedetto del Tronto.
Note – Ammonito Giacobbi, Righetti, Brega, Ballardini Erik, Tortoli, Sedioli, Collecchi. Espulso Bianchi. Recupero 0′, 5′.

Il Forlì pareggia con la capolista Aglianese recriminando per un rigore non concesso, una traversa colpita, ma col rammarico di una superiorità numerica non sfruttata per 40′ recupero compreso. La capolista Aglianese raccatta un punto comunque utile per la sua classifica soprattutto per come si erano messe le cose al 55′ con l’espulsione di Bianchi. Questa la breve analisi della gara giocata al Morgagni valida come 21° giornata di serie D tra i Galletti e la capolista Aglianese. Il Forlì rinuncia per infortuni a squalifiche a cinque giocatori ed è costretto a schierare sette under.

Cronaca. Al 7′ bel tiro del neo acquisto Pera ma il portiere dell’Aglianese è prontissimo. Al 10′ Bellazzini spara su De Gori che è attento nella parata. Al 16′ proteste dei casalinghi per un calcio di rigore non fischiato su fallo a Gigliotti che forse ha accentuato un po’ la caduta. Al 19′ Brega ben piazzato arriva di testa poco convinto mancando una buona occasione. Al 24′ grande invenzione di Brega ma il 7 toscano calcia male a lato. Nella parte centrale della prima gara sale il baricentro dei romagnoli ma trovare delle soluzioni offensive non è facile anche perchè gli attaccanti romagnoli vengono ben controllati dai difensori toscani. Al 32′ Brega ammonito per simulazione lasciandosi cadere al limite dell’area romagnola. Al 36′ occasionissima di Kouko, a seguito di un’invenzione di Bianchi, salta in velocità De Gori in uscita ma poi allargandosi troppo a sinistra calcia a porta vuota troppo debolmente consentendo alla difesa forlivese di recuperare. Al 38′ è sempre Kouko che si coordina benissimo e calcia forte ma la sfera esce di poco. Al 40′ bel cross di Pera ma Gigliotti non è abile ad agganciare sciupando l’opportunità. Il primo tempo termina senza minuti di recupero.

Secondo tempo. Al 47′ brutto fallo di Righetti, già ammonito, che rischia l’espulsione ma l’arbitro Bozzetto lo grazia. Squadre molto più “allungate” rispetto al primo tempo più campo aperto e più ripartenze per entrambe le contendenti. Al 55′ cartellino giallo ed espulsione per Bianchi (che era già ammonito). Aglianese in inferiorità numerica. Mister Colombini allora sceglie di togliere una punta e ridisegna l’impostazione tattica inserendo due centrocampisti per un 4-3-2. Al 61′ cross di Marzocchi ma gli avanti biancorossi non sfruttano l’interessante invito. Il Forlì cerca di sfruttare la superiorità gestendo più il fraseggio e il controllo della palla e difatti il baricentro del gioco si alza leggermente. Mister Angelini toglie Gkertsos e mette dentro Tortori al rientro dopo tre settimane per infortunio. Al 76′ Ferrari segna ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 79′ sfortunatissimo i Galletti con Tortori che colpisce la traversa dando l’impressione del gol dopo una interessante imbucata di Gigliotti. All’82’ inzuccata di Pera che ben piazzato al centro dell’area non riesce ad indirizzare la palla nello specchio della porta. All’88’ Giacobbi sventa un’occasione di Panelli che cincischia cercando un dribbling di troppo. All’89’ fucilata di Tortori che esce di poco dal secondo palo. Cinque i minuti di recupero concessi da Bozzetto, ma il match termina senza ulteriori sussulti. Il Forlì in classifica sale a quota 25 mentre l’Aglianese a 44.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO