Fratelli d’Italia e Lega: «Finalmente una targa in memoria dei Martiri delle Foibe nel centro di Forlì»

0

Come gruppo consiliare Fratelli d’Italia-Giorgia Meloni siamo soddisfatti che il consiglio comunale di Forlì abbia approvato la mozione presentata per istituire una targa in memoria de Martiri delle Foibe nel centro cittadino. Finalmente portiamo a termine una battaglia sacrosanta iniziata sette anni fa e da oggi anche gli esuli e i morti dalmati, giuliani, fiumani e istriani potranno finalmente trovare spazio nel cuore della nostra Forlì” si legge in una nota a firma dei consiglieri di FdI Davide Minutillo, Marinella Portolani e Francesco Lasaponara.

Ricordare per non dimenticare, questo è il messaggio che abbiamo voluto mandare perché una pagina storica e tragica per la storia del nostro Paese non dovrà essere ripetuta e non dovrà essere ripetuto l’orrore perpetrato da partigiani comunisti e jugoslavi guidati dal maresciallo Tito. Dispiace vedere come la sinistra (Pd e Forlì&Co) purtroppo abbia cercato lo scontro anche su questo terreno cercando con tutte le forze di far saltare la mozione nonostante la maggioranza avesse anche accettato un emendamento dalla stessa proposto, purtroppo per qualcuno esistono morti di serie A e B ed evidentemente per i gruppi di sinistra i martiri delle foibe sono morti di serie B” continuano i consiglieri di FdI.

“Ringraziamo i gruppi di Forza Italia e Lega e gli altri consiglieri che invece hanno sottoscritto, elaborato e votato positivamente a questa mozione un grande risultato per il centrodestra che invece si è mostrato sensibile a questa tematica. Ora grazie a questa mozione il tema delle foibe verrà approfondito ulteriormente nelle scuole, anche attraverso progetti e documentari che permettano di dare a tutti gli studenti un quadro chiaro di questo orribile massacro” concludono Davide Minutillo, Marinella Portolani e Francesco Lasaponara.

L’approvazione di questa mozione, elaborata e condivisa anche dal nostro gruppo consiliare della Lega, rappresenta un’importante presa di coscienza per la nostra città e un monito per le future generazioni. La realizzazione di una lapide commemorativa in centro storico per ricordare le tantissime vittime delle Foibe e lo strazio dell’esodo istriano si configura come un atto dovuto in memoria delle centinaia di uomini, donne e bambini massacrati ferocemente dalle truppe del Maresciallo Tito. Spiace che nel ricordare questa tragedia attraverso la condivisione di una mozione consiliare, il gruppo del Partito Democratico e quello di Forlì & Co ne abbiano preso le distanze sottraendosi al voto del provvedimento e, dunque, al suo importante impegno civico. Evidentemente ci sono ancora delle persone che effettuano pericolosi distinguo nel ricordare da un lato i carnefici e, dall’latro, le vittime di massacri, uccisioni ed eccidi. Non è il caso della Lega, la cui unica priorità è far emergere la verità e ricordare ai posteri il valore e il peso degli avvenimenti che ci hanno preceduto. Come in questo caso, l’obiettivo è ricordare per non dimenticare” si legge in una nota della Lega Romagna.