vaccini-anticovid-alla-Fiera-di-Forlì

Fino al 31 maggio, e comunque a concorrenza delle risorse disponibili ammontanti a € 27.720, sarà possibile richiedere il riconoscimento delle agevolazioni per la mobilità, tramite il servizio taxi di Forlì. Questa misura si colloca nel contesto dell’emergenza sanitaria correlata alla diffusione del virus Covid 19 e si prefigge l’obiettivo di favorire forme alternative di mobilità cittadina anche rispetto all’utilizzo dei mezzi pubblici di linea compensando, al contempo, le maggiori difficoltà di spostamento di fasce vulnerabili della popolazione, in quanto maggiormente esposte a rischi, in termini di tutela della salute.

Con la pubblicazione di questo nuovo avviso abbiamo ridefinito alcuni requisiti per poter usufruire di corse a tariffa agevolata con i taxi della nostra città. In particolare – spiega l’assessore al welfare Rosaria Tassinaririspetto all’avviso dello scorso gennaio abbiamo corretto un paio di criteri, con l’intento di ampliare la platea dei potenziali beneficiare anche alla luce dell’evolversi del quadro epidemiologico e del contestuale avvio della campagna vaccinale. Per prima cosa, il termine per usufruire del servizio è stato prorogato al 31 maggio e, in secondo luogo, nel modulo di autocertificazione non è più necessario indicare in modo specifico il valore ISEE del nucleo familiare ma è sufficiente specificare che detto valore non è superiore a € 45.000″.

Ma l’elemento più incisivo è un altro – conclude la Tassinari – questo servizio di mobilità a tariffa agevolata potrà essere utilizzato anche per recarsi presso i centri individuati dall’AUSL Romagna per effettuare la vaccinazione Covid 19. In questo modo saremo in grado di fornire un aiuto rapido e concreto a coloro che hanno difficoltà a raggiungere i punti vaccinali del proprio territorio, concorrendo così ad un’importante accelerazione del piano immunizzazione regionale”.