Bollettino covid 22 marzo: calano leggermente i contagi nel Forlivese, 91 nuovi casi

0

Sono 226 i nuovi contagi da Coronavirus nella nostra provincia: 91 nel Forlivese, 135 nel Cesenate. Questi i dati accertati alle ore 12,00 di oggi. I 91 nuovi casi del Forlivese sono così ripartiti: Bertinoro 6, Castrocaro Terme 1, Civitella di Romagna 2, Forlì 53, Forlimpopoli 11, Meldola 5, Modigliana 6, Predappio 4, Rocca San Casciano 1, Santa Sofia 2. In Emilia-Romagna si sono registrati 2.118 nuovi casi in più rispetto a ieri, su un totale di 19.902 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri – del 10,6%, inferiore al 17,9% dello scorso lunedì – non è comunque indicativa dell’andamento generale, poiché il numero di tamponi eseguiti la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti soprattutto su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo. 

Parto da una comunicazione importante, relativa al nostro punto vaccinazioni allestito presso la sala del teatro dei Sozofili di Modigliana – annuncia il sindaco Jader Dardi -. Ho ricevuto comunicazione che questa settimana ed anche la prossima si terranno due giornate di vaccinazione. Mercoledì 24 e mercoledì 31 marzo le vaccinazioni si terranno dalle 9,00 alle 14,00 venerdì 26 marzo e venerdì 2 aprile le vaccinazioni si terranno dalle 9,00 alle 19,00. Positivo che vi sia una accelerazione nelle vaccinazioni, che oltre al personale sanitario vedranno la presenza dei volontari della Croce Rossa e della Protezione civile. La struttura che abbiamo allestita è pronta e predisposta per potere essere funzionante tutti i giorni, dobbiamo fare presto a completare le vaccinazioni. La situazione Covid a Modigliana vede oggi 98 persone attualmente positive, un dato preoccupante e ricordo che solo una settimana fa erano 64 le persone positive. Sono 165 le persone in isolamento fiduciario. Purtroppo si tratta di una situazione diffusa in tutto il territorio della Unione della Romagna forlivese che è stato investito dalla diffusione di un virus particolarmente contagioso e aggressivo. Nel territorio del forlivese sono 132 le persone ricoverate in ospedale e 8 le persone in terapia intensiva. Domani avremo l’esito dei tamponi eseguiti oggi, perché la diffusione del contagio non si è ancora fermata. Rinnovo l’invito alla massima attenzione ed al rispetto delle regole“. 

Ad oggi i positivi del nostro Comune sono 61, di cui 5 ricoverati. Il numero quindi non è in calo ma è stabile, e questo vuol dire che a Castrocaro Terme e Terra del Sole – aggiunge la sindaca Marianna Tonellatosi rispettano le regole, però i 5 ricoverati preoccupano, segno che questo Covid è una brutta bestia, soprattutto dal punto di vista respiratorio. Grazie per tutti i messaggi di affetto e di comprensione che mi sono arrivati, segno che avete capito il gesto e lo condividete. Vi tranquillizzerò ulteriormente dicendo che non ho avuto nessuna reazione post vaccino, quindi chi rientra nelle casistiche vaccinabili, lo faccia senza paura. Teniamo botta, l’uscita dalla pandemia è come l’arrivo di questa primavera: ci fa penare. Ma è lì, davanti a noi“. 

Il nuovo bollettino diramato oggi sui positivi nel nostro Comune di Predappio – precisa il sindaco Roberto Canalimostra ancora una volta un lieve aumento. I nostri concittadini positivi sono 67, 2 in più rispetto alla scorsa settimana. Questi numeri sono molto alti, nonostante i 20 guariti di questi giorni. I ricoverati in strutture ospedaliere sono passati da 8 a 4, ma sfortunatamente un nostro concittadino si trova nei reparti di terapia intensiva. A lui e a tutti i positivi auguriamo una pronta guarigione. Continuano le vaccinazioni anche nel nostro territorio. La speranza è che si possa avere un forte aumento del numero di dosi a disposizione per poter immunizzare più popolazione possibile. Ricordiamo che anche questa settimana saremo “zona rossa”. Queste restrizioni devono essere condivise e rispettate da tutti per il bene di ognuno di noi“. 

Vi comunico i dati relativi alla situazione epidemiologica nel nostro territorio di Rocca San Casciano – spiega il sindaco Pier Luigi Lottiinerenti la settimana dal 15 al 22 marzo. Dalle comunicazioni ufficiali ricevute i casi di contagio e quarantena sono i seguenti: 9 persone sono attualmente positive al Covid-19; 1 persona si trova in quarantena preventiva. Il dato è confortante anche questa settimana e mostra che sono stati riscontrati 5 nuovi casi positivi al Covid-19 e si registrano 4 guarigioni. Specifico che tutte le persone attualmente in quarantena si trovano presso il proprio domicilio e non necessitano di cure ospedaliere. Auguro a tutti quanti una pronta guarigione e rinnovo come di consueto l’invito a tutti i cittadini di continuare a tenere un comportamento responsabile per tutelare sé stessi e la comunità“. 

Ho avuto conferma ufficiale dall’Ausl dei nuovi contagi da Covid-19 nel Comune di Bertinoro – dice il sindaco Gabriele Antonio Frattocon l’aggiornamento del lunedì dei concittadini guariti in settimana: oggi si registrano 6 nuovi contagi legati a precedenti situazioni segnalate. Il dato complessivo bertinorese riaggiornato al 22 marzo vede in totale 152 concittadini attualmente ricoverati in isolamento domiciliare, seguiti con costanza e competenza dagli operatori dell’Ausl, sono 5 i concittadini ricoverati in struttura ospedaliera e salgono complessivamente a 571 i concittadini completamente guariti, 14 purtroppo i bertinoresi deceduti a causa del virus“.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per gli anziani dagli 80 agli 84 anni, per il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine. Riprese dopo l’autorizzazione di Aifa di venerdì le prenotazioni e le somministrazioni vaccinali per le persone dai 75 ai 79 anni, dopo il via libera dell’Agenzia europea dei medicinai (Ema) sul vaccino AstraZeneca. Alle ore 14,00 sono state somministrate complessivamente 687.871 dosi; sul totale, 239.433 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.057 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 522 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 849 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,9 anni.
Sui 1.057 asintomatici, 645 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 61 con gli screening sierologici, 32 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 tramite i test pre-ricovero. Per 316 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 531 nuovi casi, poi Modena (310), Rimini (215), Reggio Emilia (205), Ravenna (199), Ferrara (196), Parma (166), Cesena (135), Forlì (91), Piacenza (38), Imola (32). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 9.760 tamponi molecolari, per un totale di 3.837.292. A questi si aggiungono anche 10.142 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.762 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 232.841.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 74.771 (+312 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 70.679 (+181), il 94,5% del totale dei casi attivi.

Purtroppo in regione si registrano 44 nuovi decessi: 4 nella provincia di Parma; 4 nella provincia di Reggio Emilia; 3 nella provincia di Modena; 13 nella provincia di Bologna; 8 in provincia di Ferrara, 3 in provincia di Ravenna; 5 a Cesena, 4 nel riminese. Nessun decesso nel piacentino e nel forlivese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 11.468.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 390 (-6 rispetto a ieri), 3.702 quelli negli altri reparti Covid (+137). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (+1), 24 a Parma (-1), 32 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a ieri), 78 a Modena (-5), 120 a Bologna (+1), 33 a Imola (+1), 33 a Ferrara (-1), 17 a Ravenna (-2), 9 a Forlì (invariato), 7 a Cesena (invariato) e 27 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 21.283 a Piacenza (+38 rispetto a ieri di cui 16 sintomatici), 21.569 a Parma (+166 di cui 95 sintomatici), 38.872 a Reggio Emilia (+205 di cui 88 sintomatici), 54.908 a Modena (+310 di cui 191 sintomatici), 69.039 a Bologna (+531 di cui 240 sintomatici), 11.177 casi a Imola (+32 di cui 16 sintomatici), 18.628 a Ferrara (+196 di cui 45 sintomatici), 24.774 a Ravenna (+199 di cui 69 sintomatici), 12.667 a Forlì (+91 di cui 69 sintomatici), 15.754 a Cesena (+135 di cui 113 sintomatici) e 30.409 a Rimini (+215 di cui 119 sintomatici).