Basket CHIETI-UNIEURO

Lux Chieti Basket 1974 – Unieuro Forlì: 79-78

Lux Chieti Basket 1974: Sorokas 20 (4/5, 3/4), Santiangeli 17 (2/4, 4/10), Bozzetto 14 (5/7, 0/1), Williams 12 (2/4, 2/6), Piazza 7 (1/7, 1/4), Favali 5 (1/2, 1/1), Ihedioha 2 (1/1, 0/1), Sodero 2 (1/1, 0/2), Arnold, Migliorelli n.e, Mijatovic n.e. All.: All: Maffezzoli.
Tiri da due: 17/31 (55%). Tiri da tre: 11/29 (38%). Tiri liberi: 12/16 (75%). Rimbalzi: 30 (22+8). Assist: 17.
Unieuro Forlì: Roderick 28 (6/10, 4/8), Rush 18 (2/3, 4/7), Giachetti 14 (3/5, 1/3), Bruttini 6 (2/2), Natali 5 (1/4 da tre), Landi 3 (0/3, 1/6), Bolpin 2 (1/2, 0/1), Campori 2 (0/1 da tre), Dilas, Bandini n.e, Babacar Ndour (0/1 da tre). All.: Dell’Agnello.
Tiri da due: 14/25 (56%). Tiri da tre: 11/31 (35%). Tiri liberi: 17/21 (81%). Rimbalzi: 33 (25+8). Assist: 9
Parziali: 19-13, 17-22, 23-20, 20-23.
Arbitri: Moretti, Scrima, Del Greco.

Al termine di una gara estremamente equilibrata la spuntano i padroni di casa e Forlì trova la seconda sconfitta stagionale. Quando si perde di un punto ovviamente basta solo un singolo episodio per decretare il risultato e questa volta l’ha spuntata Chieti. L’esito dei tamponi effettuati prima della partita è negativo per tutti i componenti della squadra partiti per la trasferta. Quindi tutti arruolati agli ordini di coach Dell’Agnello.

L’avvio è di marca abruzzese con l’Unieuro che fa fatica a trovare il solito equilibrio. I biancorossi sono così costretti a rincorrere per quasi tutto il periodo: è in chiusura di quarto che i biancorossi accorciano con i liberi di Campori e Giachetti (19-13).

Si ricomincia con l’inerzia questa volta in mano all’Unieuro. Il parziale cominciato nel primo quarto si allunga e, come sempre, tutto parte dalla difesa che costringe Chieti a segnare solo due punti nei primi 4′. In attacco, i canestri di Roderick e Rush permettono ai forlivesi di accorciare e superare con la tripla di Landi (21-24). La Lux torna sotto, impatta e contro-sorpassa, e la partita diventa “punto a punto” (36-35) a fine quarto.

Al rientro l’Unieuro s’impossessa della partita con le triple di Roderick e Rush (38-43). La gara vive di parziali, Chieti rientra, l’Unieuro torna avanti con 4 punti di Giachetti. Chieti risponde alla grande con tre bombe consecutive ed il quarto si chiude sul +4 per gli abruzzesi (59-55).

Si entra nell’ultimo periodo con buone difese degli ospiti che costringono Chieti a segnare solo due punti in 4′, mentre in attacco si arriva ad un parziale di 2-11 con i canestri di Roderick e Bruttini (61-66). Chieti rientra in gara e impatta a quota 72 quando si entra negli ultimi 3′. T-Rod schiaccia, Rush segna la tripla del +5, ma Williams risponde con 5 punti per il pari a 24’’ dalla fine. Rush fa 1 su 2 dalla lunetta, mentre Williams segna entrambi i liberi, quelli decisivi che valgono il successo casalingo. Finisce 79-78.

Dell’Agnello a fine partita: “La sfida è stata decisa da degli episodi, ma devo dire che sugli ultimi due loro canestri, abbiamo difeso molto bene e loro hanno segnato sulla sirena. In una partita decisa in un finale “punto a punto”, sono due canestri pesanti. Faccio loro i complimenti per la gara che hanno giocato, ma ribadisco che le nostre erano state due ottime difese”.