Cantiere-ex-Universal

Proseguono senza ritardi, nonostante l’aggravio delle prescrizioni dovute alla pandemia e gli spazi limitati di manovra dovuti all’alta densità urbana del quartiere, i lavori di costruzione del nuovo edificio destinato ad un innovativo intervento di social housing sulle fondamenta dello storico hotel ex Universal.

È di questi giorni il completamento del quarto piano dal quale, vista la vicinanza del centro storico, è possibile ammirare gli edifici monumentali della città. Entro il mese di marzo è previsto il completamento anche della copertura dell’ultimo piano e dei getti delle passerelle interne della corte, che saranno un elemento architettonico assolutamente unico e caratterizzante per l’intero complesso. Si prevede quindi di portare a termine i lavori già entro i primi mesi del 2022.

Il progetto del nuovo complesso residenziale di Forlì, posto in pieno centro storico, tra la Via Maceri e la via Nullo, è compreso nel patrimonio gestito da InvestiRE SGR S.p.A. (Gruppo Banca Finnat) per conto del Fondo Emilia Romagna Social Housing, che è per l’appunto attivo negli investimenti etici destinati al Social Housing.

Il progetto prevede un importante intervento di rigenerazione urbana con la sostituzione dell’ormai vetusto Ex Universal con un edificio che conterà 54 appartamenti di edilizia residenziale convenzionata. Si tratterà prevalentemente di bilocali e trilocali, oltre al piano interrato in cui saranno realizzati 36 stalli tra box e posti auto e le cantine di pertinenza di ciascun appartamento.

Il nuovo complesso, formato da due edifici prospicienti che sviluppano una pianta a corte, sarà realizzato con alte performance prestazionali sia termiche che acustiche, impianti all’avanguardia per la produzione di energia e l’utilizzo di fonti rinnovabili quali i pannelli solari, al fine di garantire il massimo confort delle unità immobiliari che saranno dotate di raffrescamento e riscaldamento. Grazie agli alti standard prestazionali, si potrà così garantire un indice energetico elevato alla classe A, così come sarà garantita la sicurezza dato che il nuovo complesso è stato progettato rispettando le attuali norme antisismiche.

Il sito dell’ex fabbrica Universal è stato completamente bonificato e l’edificio demolito alla fine del 2020 dopo diversi mesi di lavoro a causa dell’adiacenza agli edifici limitrofi e del ridotto sedime delle vie di accesso che hanno reso l’intervento particolarmente complesso e delicato. Solo grazie all’esperienza dell’impresa incaricata da InvestiRE SGR S.p.A. è stato possibile portare a termine tale azione senza complicazioni per il quartiere e nel rispetto dei tempi della commessa.