Elia-Ballardini-Forlì-Calcio

Marignanese Cattolica – Forlì: 2-1

Marignanese Cattolica: Faccioli, Nodari, Camara (75′ Palazzi), Pierantozzi, Moricoli (68′ Terenzi), Gaiola, Ndiaye (60′ Manuzzi), Zanni (72′ Signori), Garavini, Merlonghi, Rizzitelli (75′ Docente). A disp.: Mariani, Bajic, Goh, Bergnesi. All. Galli.
Forlì: De Gori, Zamagni (72′ Croci) Sedioli, Sabato, Gkertos (86′ Marzocchi), Ballardini, Piva, Gasperoni (77′ Pozzebon), Buonocunto, Gigliotti (77′ Corigliano), Ferrari. A disp.: Stella, Bedei, Giacobbi, Battaglia, Zabre. All. Angelini.
Arbitro: Poli di Verona. Assistenti: Marchesin di Rovigo, Rizzioli di Legnago.
Note – Reti: 63′ Ballardini, 64′ Garavini, 93′ Docente. Ammoniti: Sedioli, Camara. Angoli 1-5. Recupero: 1′, 5′.

Una sconfitta bruciante, ma tutto sommato giusta quella maturata nella 16° della serie D girone D. Dopo essere andato in vantaggio con Ballardini (seconda rete stagionale e terza in maglia biancorossa), i Galletti si sono fatti subito rimontare col pareggio di Garavini poi nei minuti di recupero, sempre Garavini, ha inventato un cross al bacio per l’ex Emiliano Docente che di testa ha beffato difensore e portiere per i tre punti vittoria. 

Cronaca. Al 7′ s’invola Gasperoni sulla sinistra ma il suo successivo traversone non trova nessuno. Al 15′ stoccata al volo di Buonocunto che dai 25 metri cerca l’angolino alla destra del portiere Faccioli che in tuffo respinge l’insidia. Al 18′ inzuccata di Ferrari che esce di poco sul bel cross di Zamagni dalla destra. Al 20′ colpo di tacco di Ferrari, ma Faccioli salva sulla linea. Si intravvedono azioni offensive del Forlì ora sulla destra (con Zamagni) ora sulla catena di sinistra (con Gasperoni). Al 24′ Ndiaye prova da fuori ma De Gori è attento. Al 31′ Ballardini, appostato nell’area piccola, di sinistro spara alto di poco sulla traversa. Al 38′ tiro a giro dai 20 metri di Zani che pericolosamente lambisce il palo di sinistra di De Gori. Il primo tempo termina dopo un minuto di recupero.

Secondo tempo. Nei primi 7′ della seconda frazione maggiore pressione offensiva dei casalinghi con gli ospiti che controllano, ma al 52′ il Forlì prova a pungere con il colpo di testa di Gigliotti alto sopra la traversa. Al minuto 57 colpo sotto di Gigliotti il portiere Faccioli è costretto a salvare in angolo. I Galletti alzano il baricentro ma negli ultimi 16 metri non trovano lo spunto vincente. Al 61′ fucilata di Rizzitelli alta sopra la traversa ma al 62′ nel capovolgimento Elia Ballardini si libera bene con una girata vincente. Neanche un minuto dai festeggiamenti forlivesi il Cattolica pareggia subito con Garavini che fulmina De Gori dalla sinistra sul secondo palo con una diagonale vincente. I cambi del mister forlivese scombussolano ancora di più un assetto che comincia a vacillare e a perdere ancora di più compattezza. Al 64′ Merlonghi dall’angolo destro arriva un po’ scordinato e la sua conclusione esce abbondantemente dallo specchio della porta. Al 75′ Signori ben piazzato la spizza di testa con De Gori che neutralizza in tuffo. All’82’ il neoentrato Corigliano prova la rovesciata ma la sfera termina a lato. Subito dopo mischia in area del Forlì con la Marignanese che non riesce a dare forza alla conclusione che viene neutralizzata dalla difesa. All’87’ il debole diagonale di Corigliano si spegne a lato. Al 92′ tiro sporcato di Manuzzi con l’estremo forlivese che para senza difficoltà. Al 93′ l’ex Docente di testa beffa De Gori su assist di Garavini. Finisce qui. Con la gioia per i casalinghi che festeggiano la vittoria al fotofinish e col Forlì che esce mestamente dal campo. Con questa sconfitta i Galletti restano a quota 17 (con 13 partite giocate su 16), mentre il Marignanese sale a 14 (con 16 gare).

Le pagelle del Forlì

De Gori: 4,5. Giornata negativa con due gravi indecisioni.
Zamagni: 5,5. I soliti errori dentro l’area di rigore, se la cava meglio in fase di impostazione.
Gherktsos: 5. Non marca nell’azione del pareggio della Marignanese, porta troppo palla rallentando l’azione a sinistra.
Sedioli: 5,5. Senza colpe nei due gol avversari, gli viene negato da Docente il gol del pareggio al 95′.
Sabato: 5,5. Diligente e ordinato, ma si fa anticipare di testa al 93′ da Docente per il gol della sconfitta.
Gasperoni: 5. A parte il passaggio a Ballardini avanza sempre a testa bassa fino a quando non cade o perde palla.
Piva: 5,5. Centrale nel centrocampo a tre, un ruolo in cui serve sempre lucidità e padronanza nei propri mezzi.
Buonocunto: 5. Sempre in riserva non illumina come sa fare le azioni d’attacco.
Ballardini: 5,5. A parte l’azione del gol non fornisce il solito contributo di dinamismo.
Gigliotti: 4. La palma del peggiore in campo spetta a lui, tocca due palloni in 90′.
Ferrari: 5. L’impegno non manca ma dentro l’area non incide mai.
Croci: 5,5. Sostituisce Zamagni con scarsi risultati.
Pozzebon: 5. Poco concentrato alla causa forlivese.
Corigliano: 5. Si intestardisce con l’azione individuale senza la necessaria lucidità.
Marzocchi: N.g. Entra nella mischia nel momento peggiore della partita.
Mister Angelini: 4. Dopo sette mesi non ha ancora trovato l’assetto giusto per dare un gioco incisivo alla squadra e i cambi effettuati hanno avuto l’effetto di indebolire la squadra.