Un anno intero senza gare ma gli spadisti del Circolo Schermistico Forlivese ripartono esattamente dove si erano fermati: al vertice della scherma giovanile. L’attività agonistica della scherma, bruscamente interrotta alla fine dello scorso febbraio a causa dell’emergenza sanitaria è ora finalmente ripresa. L’olimpionico di fioretto Andrea Cassarà ha organizzato a Brescia l’International Fencing Challenge under 14 che ha dato il via alla stagione agonistica 2020/2021.

Presenti naturalmente diversi spadisti del Circolo Schermistico Forlivese che hanno subito ripreso il loro ruolo di protagonisti dominando la due giorni bresciana. Gara incredibile degli allievi che vanno a occupare tutti i gradini del podio per un successo di squadra mai facile. Vince Nicolò Sonnessa 12/11 in finale su Riccardo Magni con Adriano Rocco terzo. Bene anche gli altri forlivesi presenti Marcello Ghetti, Andrea Troiani e Matteo Utili che in classifica seguono di poco i compagni premiati dando ulteriore peso al trionfo del CSF.

Nelle allieve le due “tute rosse” forlivesi in gara raggiungono entrambe la finale a otto. Chiara Castagnoli si è issata fino al secondo posto assoluto, fermata al fotofinish dalla milanese Ciacca che nei quarti aveva interrotto la corsa dell’altra forlivese Viola Casali classificatasi sesta. Per finire i giovanissimi e la doppietta del CSF sul terzo gradino del podio. Luca Castellani ed Enea Gentilini sono bronzo a pari merito. Peccato per il terzo portacolori biancorosso, sconfitto nell’assalto derby col compagno Luca, che ha chiuso buon undicesimo all’esordio tra gli under 14. L’International Fencing Challenge dei forlivesi si chiude così con un primo, due secondi e tre terzi posti a conferma delle qualità degli giovani spadisti forlivesi.