Covid 3 febbraio: quindici deceduti e 163 nuovi contagi a Forlì-Cesena

0

Quindici morti (cinque donne di 91, 95, 97 anni, due di 82, e dieci uomini di 71, due di 73, 78, 83, 84, 87, 91, 92, 94 anni) e 163 nuovi contagi da Coronavirus nella nostra provincia: 89 nel Forlivese, 74 nel Cesenate. Questi i dati accertati alle ore 12,00 di oggi. In Emilia-Romagna si sono registrati 1.047 nuovi casi in più rispetto a ieri su un totale di 23.806 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi, rispetto al numero di tamponi fatti da ieri, è del 4,4%. Gli 89 nuovi casi nel Forlivese sono così ripartiti: Bertinoro 4, Castrocaro Terme 3, Dovadola 2, Forlì 53, Forlimpopoli 8, Galeata 1, Meldola 13, Modigliana 2, Predappio 2, Santa Sofia 1.

Vi aggiorno come sempre sulla base dei dati ricevuti settimanalmente dall’Ausl in merito alla situazione a Meldola – scrive su Facebook il sindaco Roberto Cavallucci -. Nel nostro Comune risultano clinicamente guariti 31 nostri concittadini mentre 44 sono stati i nuovi casi rilevati. Complessivamente sul nostro territorio comunale si registrano 114 casi di positività (la settimana scorsa erano 101) di cui 6 in ospedale e 108 ai domiciliari. Lunedì nella casa di Riposo Drudi sono stati effettuati nuovamente i tamponi a tutti gli ospiti ed a tutto il personale e sono state rinvenute 12 nuove positività (11 ospiti e 1 operatore). Questa settimana abbiamo purtroppo avuto anche diversi decessi sia in ospedale che in struttura. Con molto dispiacere esprimo a tutti i famigliari che hanno perso il loro caro un profondo cordoglio da parte di tutta l’Amministrazione Comunale. In questa difficilissima situazione abbiamo anche una buona notizia; due ospiti positivi al tampone del 10 gennaio sono guariti. La situazione alla Drudi, che vede 60 ospiti positivi, continua ad essere monitorata da Ausl che ha organizzato una supervisione quotidiana. In struttura è attiva la presenza tutti i giorni di personale medico del Nucleo Assistenza Territoriale coadiuvato da personale dell’ Unità Operativa Geriatria di Forlì. Sono inoltre stati identificati due medici di struttura come medici dei Nuclei Covid al fine di sostenere la continuità assistenziale e la comunicazione con i famigliari dei pazienti positivi all’infezione Covid ricoverati presso i Nuclei. Per gli ospiti non covid il gestore effettua videochiamate ai famigliari e fornisce agli stessi le informazioni di tipo assistenziale“. 

Ho avuto conferma ufficiale dall’Ausl dei nuovi contagi da Covid-19 nel Comune di Bertinoro – spiega il sindaco Gabriele Antonio Frattosi registrano 4 nuovi contagi uno dei quali legati alle precedenti situazioni segnalate e tre su cui l’Ausl sta eseguendo le opportune verifiche. Il dato complessivo bertinorese riaggiornato al 3 febbraio vede in totale 94 concittadini attualmente in isolamento domiciliare, seguiti con costanza e competenza dagli operatori dell’Ausl, 2 in struttura ospedaliera, salgono a 357 i concittadini completamente guariti, 9 purtroppo i bertinoresi deceduti a causa del virus“.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani. Alle ore 15,00 di oggi sono state somministrate complessivamente 223.267 dosi, di cui 5.786 oggi; sul totale, 90.285 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale e sono perciò immunizzate. In Italia alle ore 14,00 sono state vaccinate complessivamente 2.166.053 persone di cui 808.306 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 487 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 313 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 532 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 45,7 anni.
Sui 487 asintomatici, 329 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 62 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 6 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 82 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 195 nuovi casi, poi Rimini (147) e Reggio Emilia (120). Seguono Piacenza (94), Forlì (89), Ferrara (83), Ravenna (81), Modena (75), Cesena (74), Parma (62), Imola (27).
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 13.536 tamponi molecolari, per un totale di 3.024.793. A questi si aggiungono anche 298 test sierologici e 10.270 tamponi rapidi.
Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.875 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 167.556.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 44.402 (-904 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 42.086 (-847), il 94,8% del totale dei casi attivi.

Purtroppo in regione si registrano 76 nuovi decessi: 6 a Piacenza; 1 a Parma; 6 in provincia di Reggio Emilia; 6 nella provincia di Modena; 29 in provincia di Bologna; 5 nella provincia di Ferrara; 5 in provincia di Ravenna; 15 in provincia di Forlì-Cesena (cinque donne, di cui 2 di 82, 1 di 91, 1 di 95 e 1 di 97 anni, e dieci uomini: 71, 2 di 73, 78, 83, 84, 87, 91, 92, 94 anni); 3 nel riminese.
Il numero alto di decessi nel bolognese comunicati oggi, e questo vale anche per quelli annunciati ieri, risente dell’allungamento dei tempi necessari per la conferma della causa di decesso nel territorio di competenza della Azienda sanitaria. Alcuni di essi, infatti, sono avvenuti nei giorni scorsi.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.657. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 194 (-4 rispetto a ieri), 2.122 quelli negli altri reparti Covid (-53). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 16 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato), 15 a Reggio Emilia (-1), 38 a Modena (-1), 41 a Bologna (-1), 13 a Imola (invariato), 26 a Ferrara (-2), 7 a Ravenna (+1), 2 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (invariato) e 20 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 18.568 a Piacenza (+94 rispetto a ieri di cui 33 sintomatici), 15.495 a Parma (+62 di cui 46 sintomatici), 29.426 a Reggio Emilia (+120 di cui 44 sintomatici), 38.945 a Modena (+75 di cui 54 sintomatici), 43.840 a Bologna (+195 di cui 115 sintomatici), 7.062 casi a Imola (+27 di cui 16 sintomatici), 12.913 a Ferrara (+83 di cui 10 sintomatici), 16.730 a Ravenna (+81 di cui 50 sintomatici), 8.396 a Forlì (+89 di cui 57 sintomatici), 9.575 a Cesena (+74 di cui 55 sintomatici) e a 20.665 Rimini (+147 di cui 80 sintomatici).