giornata nazionale delle vittime civili delle guerre

Questa mattina in forma simbolica e nel rispetto della normativa anticovid, il Comune di Forlì e l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra hanno celebrato la giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo 2021 che il calendario istituzionale della Repubblica dedica al ricordo e alla riflessione dell’enorme sacrificio dei popoli causato dai conflitti. Un sacrificio che circa ottant’anni fa (e anche dopo la fine della seconda guerra mondiale a causa degli ordigni inesplosi) ha provocato lutti e sofferenze nei nostri territori ma che ancora oggi grava su un sempre maggior numero di civili in diverse aree del mondo.

Deponendo una corona commemorativa e rispettando un momento di silenzio, il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e Vittorio Ragazzini, presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, hanno portato l’omaggio della città alla lapide presente all’ingresso del palazzo municipale, accompagnati dal gonfalone civico e dal labaro del sodalizio. L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, sempre in collaborazione con il Comune, è impegnata nel portare avanti percorsi didattici ed educativi con studenti e professori delle scuole forlivesi.