IoApro a Tredozio

Oggi anche a Tredozio i ristoratori hanno aderito alla protesta ormai ben nota con l’hashtag #Ioapro. Lo hanno fatto con un’azione simbolica, cioè apparecchiando tutti i coperti dei propri locali, accendendo tutte le luci e alzando le serrande. Hanno scelto di protestate senza accogliere i clienti con grande senso civico per non rischiare di mettere in difficoltà gli eventuali avventori e per non creare tensioni con le forze dell’ordine, in particolare in una comunità piccola ma fortemente unita come nella nostra Tredozio. Ma hanno scelto di fare sentire il proprio disagio e la propria difficoltà posando con cartelli che riportano le giuste richieste di un settore che dal Governo ha ricevuto solo briciole” è il commento di Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia Romagna e sindaco di Tredozio.

E io sono con loro e li sostengo: questi imprenditori hanno diritto alla sopravvivenza delle proprie imprese, hanno diritto a un ristoro adeguato che permetta di guardare al futuro come opportunità, non come flebile speranza. Oppure devono poter riaprire subito, rispettando le norme di sicurezza ovviamente, ma senza indugiare oltre: oppure quelle serrande, quel patrimonio di tradizione, tipicità e cultura che arricchisce il nostro territorio e garantisce la sopravvivenza di tante famiglie scomparirà per sempre” ha concluso Simona Vietina.