Top Secret Ferrara – Unieuro Forlì: 81-85

Top Secret Ferrara: Hasbrouck 25 (3/5, 5/10), Pacher 15 (4/7, 2/6), Baldassarre 15 (2/6, 2/3), Zampini 9 (3/4, 1/5), Panni 6 (0/2, 2/5), Fantoni 5 (2/3), Filoni 4 (2/2), Vencato 2 (1/2, 0/1), Dellosto (0/1), Fabbri n.e, Ugolini n.e, Petrolati n.e. All.: Leka.
Tiri da due: 17/32 (53%). Tiri da tre: 12/30 (40%). Tiri liberi: 11/18 (61%). Rimbalzi: 36 (25+11). Assist: 24.
Unieuro Forlì: Roderick 23 (4/7, 4/8), Rush 20 (4/10, 4/7), Rodriguez 16 (3/6, 2/4), Giachetti 12 (2/5, 1/1), Bruttini 10 (3/7), Natali 2 (0/1 da tre), Bolpin 2 (1/3, 0/1), Landi (0/1, 0/1), Campori, Dilas (0/1), Babacar Ndour n.e, Zambianchi n.e. All. Dell’Agnello.
Tiri da due 17/40 (43%). Tiri da tre: 11/23 (48%). Tiri liberi: 18/24 (75%). Rimbalzi: 37 (27+10). Assist: 12.
Parziali: 22-13, 20-22, 19-22, 20-28.
Arbitri: Caforio, Gagno, Puccini.

Trovare dei nuovi aggettivi per questa Unieuro Forlì diventa sempre più difficile. Il sostantivo che invece ci viene in mente è: “peccato”. Peccato che questa squadra, a causa della pandemia, non abbia il suo numerosissimo seguito di tifosi perchè una stagione così, almeno fino adesso, erano anni che non si vedeva (foto di Massimo Nazzaro).

Forlì ha sbancato anche Ferrara. Soffrendo, sputando sudore, rincorrendo, ma alla fine l’ha spuntata ancora. E la dodicesima vittoria è arrivata. Nei primi minuti di gioco le difese hanno la meglio sugli attacchi. Ferrara trova però il primo allungo (12-4). Il ritorno in campo di Natali dopo un lungo infortunio dà vigore ai biancorossi che, con alcune buone difese ed i punti di Roderick e Rush accorciano fino al -3 (16-13). Il finale di quarto però è ancora di marca biancozzurra e termina col +9 per Ferrara (22-13).

Si ricomincia con una Forlì più aggressiva tanto che la Top Secret segna solo due punti nei primi 4′. Il canestro di Giachetti vale il -3 (25-22). Arriva la reazione della Top Secret, i biancorossi tengono e la gara resta equilibrata. Con i canestri di Rodriguez l’Unieuro è ancora lì (38-33). Il primo tempo si chiude sul 42-35.

Si ricomincia, e la partita è sempre intensa ed estremamente equilibrata. La tripla di Rush ed i canestri di Giachetti valgono il -2 (49-47), ma Ferrara torna avanti con la tripla di Baldassarre (52-47). I liberi di Bruttini e Natali anticipano la tripla di Giachetti del 58-55, ma come più volte successo, Ferrara risponde con la tripla di Pacher e torna a +6. Il quarto si chiude con il canestro in tap-in di Rush.

Due triple di fila biancorosse, di Rush e Roderick, aprono l’ultimo periodo, scaldano l’Unieuro e la portano avanti nel +2 (61-63). Ferrara risponde con la stessa moneta e torna a +4, ma è Terrence Roderick il mattatore del quarto biancorosso che, con l’aiuto di Bruttini il canestro di Rush che impatta sul 76 pari con un parziale di 7-0 quando si entra negli ultimi 2′. Forlì arriva carico nel finale. Rodriguez segna e subisce il fallo (76-79), ma è ancora vivo lo show di Roderick che segna ben 17 punti nell’ultimo periodo. T-Rod segna i canestri che portano l’Unieuro al +5, compresa la tripla dal palleggio che ipoteca il successo, 79-84. Il finale è 81-85, per l’Unieuro è la dodicesima vittoria.

Coach Dell’Agnello a fine match: “Abbiamo vinto la partita contro un’ottima squadra e questo avvalora ancora di più il nostro successo. Abbiamo vinto una gara difficile per due motivi: la zona fatta da noi ha fatto girare la partita a nostro favore e poi, soprattutto, l’hanno vinta la classe e l’esperienza dei miei giocatori che, con le loro giocate, ci hanno permesso di portare a casa la vittoria”.