casino online

Il 2020 ha decretato il successo globale per una piattaforma di streaming dedicata al tema del gaming come quella di Twitch, ma bisogna considerare come vi siano altre realtà più o meno emergenti, capaci di contendere il podio, specialmente alla lunga distanza. In effetti stiamo assistendo a un momento di boom mediatico per quanto riguarda il settore della tecnologia digitale attuale. Tra le tante realtà che durante il 2021 tenteranno di fare la scalata e di detronizzare Twitch, troviamo ad esempio il servizio di gaming messo a punto da Facebook. In effetti visto come è cambiata la prima piattaforma di social network per numero di utenti e importanza, bisogna vedere cosa accadrà in prospettiva per l’azienda di Mark Zuckerberg. 

Molti aspetti sono cambiati, dove oggi vediamo come le sezioni dedicate ai video e ai giochi assumono un ruolo centrale, rispetto a tutto quello che già conosciamo molto bene. Una volta archiviato il lavoro svolto da Facebook in ottica di gaming per il servizio del social network, che sta tentando di rafforzare la sua posizione, bisogna dare spazio alla notizia che riguarda la nuova partnership appena annunciata con la piattaforma di Streamlabs.

Il gioco online è argomento piuttosto controverso, dato che può spesso causare disturbi i quali conducono potenzialmente un giocatore verso una vera e propria dipendenza patologica. Bisogna quindi specificare che è preferibile giocare nei limiti delle possibilità economiche di cui si dispone, facendolo con moderazione e in modo adulto e responsabile. Il 2020 è stato un anno davvero importante per il settore del gaming, così come per quello del gambling con i casinò online che sia sul mercato italiano che su quello internazionale hanno ottenuto buoni numeri e un riscontro da parte del pubblico, specialmente per alcune attrattive come i giochi del blackjack, della roulette, delle slot machine online con jackpot progressivi e di altri giochi di abilità come il baccarat, senza dimenticare naturalmente il grande ritorno del poker online in versione da torneo e poker cash. Tuttavia oggi per chi è più addentrato nel discorso del gioco e dei new media, diventa una prerogativa determinante studiare meglio una realtà che opera nel settore degli strumenti di streaming digitale come questa di Streamlabs. 

Stiamo parlando in effetti di una struttura in grado di proporre ai propri utenti una grande varierà di strumenti dedicati allo streamer: avvisi che consentono l’interazione con il pubblico, il software di trasmissione OBS di Streamlabs e altri servizi realizzati appositamente per il live streaming. Negli ultimi mesi ha anche ampliato la sua piattaforma collaborando con Intel e introducendo un app store esclusivamente per gli streamer. Ora che Streamlabs ha stretto una partnership con Facebook Gaming per abilitare le seguenti funzionalità nell’app Streamlabs OBS. La chat incorporata rappresenta quella tipologia di widget la quale va ad aggiungere una sovrapposizione agli stream per aumentare la visibilità dell’interazione chat per tutti, indipendentemente da dove o quando vengono riprodotti gli stream precedenti.

Informazioni sullo stream di compilazione automatica

Questa funzione estrae e precompila le informazioni sullo stream da uno stream pianificato o dall’ultimo stream.

Notifica automatizzata

poiché Facebook ti consente di trasmettere in streaming fino a quattro ore per sessione, hanno implementato un messaggio di avviso quando ti stai avvicinando al limite di streaming.

Pianificazione dello streaming

Quando pianifichi un video in diretta, un post di annuncio verrà pubblicato nel tuo feed di notizie per far sapere ai fan su Facebook che la trasmissione sta arrivando. Streamlabs sta anche lavorando su funzionalità specifiche di Facebook, come avvisi per quando qualcuno “Mi piace”, segue o condivide uno stream. L’azienda non ha fornito una data di rilascio stimata per questi avvisi; diceva solo che “arriveranno presto”. Sembra un’omissione lampante al momento del lancio, ma almeno gli streamer di Facebook Gaming hanno qualcosa da aspettarsi. Non è però tutto oro quello che luccica, visto che lo streaming su Facebook Gaming richiede una pagina dedicata piuttosto che un normale account Facebook. 

Non è difficile impostarne uno, ma rispetto allo streaming su altre piattaforme, è un’ulteriore barriera tra streamer e spettatori. Streamlabs non può davvero fare nulla al riguardo, ma potrebbe comunque essere leggermente frustrante. Non siamo esattamente chiari sul motivo per cui qualcuno dovrebbe scegliere di trasmettere in streaming su Facebook Gaming invece che su un’altra piattaforma. Twitch ha un pubblico di streaming dedicato, YouTube si concentra maggiormente sui video e altre piattaforme di streaming hanno il vantaggio di non essere nello stesso posto in cui le persone condividono meme politici e GIF di ricette. Ma non possiamo essere certo noi a impedire agli streamer di seguire i loro desideri. E grazie a questa partnership tra Facebook Gaming e Streamlabs, ora avranno più strumenti disponibili per la loro apparente piattaforma preferita. Le funzionalità sono ora disponibili tramite Streamlabs OBS.