Unieuro Forlì – Allianz Pazienza San Severo: 83-72

Unieuro Forlì: Roderick 21 (4/7, 1/3), Natali 14 (1/1, 4/7), Giachetti 13 (2/7, 2/4), Bruttini 10 (2/3), Landi 9 (1/3, 1/5), Rush 5 (1/1, 1/3), Bolpin 5 (1/2, 1/3), Rodriguez 3 (1/3, 0/4), Campori 3 (1/2 da tre), Dilas, Babacar Ndour n.e, Zambianchi n.e. All.: Dell’Agnello.
Tiri da due: 13/27 (48%). Tiri da tre: 11/31 (35%). Tiri liberi: 24/25 (96%). Rimbalzi: 32 (23+9). Assist: 17.
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Mortellaro 19 (6/8), Contento 18 (1/4, 3/7), Ikangi 14 (2/5, 2/4), Antelli 7 (3/5, 0/2), Ogide 7 (3/6, 0/2), Pavicevic 5 (2/2, 0/1), Di donato 2 (0/1, 0/2), Angelucci, Buffo, Petrushevski n.e. All.: Lardo.
Tiri da due: 17/31 (55%). Tiri da tre: 5/19 (26%). Tiri liberi: 23/31 (74%). Rimbalzi: 31 (25+6). Assist: 8.
Parziali: 24-9; 20-19; 16-28; 23-16.
Arbitri: Boscolo, Miniati, Doronin.

Sette vittorie consecutive per Forlì che batte San Severo, va a 14 punti in cima alla classifica rimanendo l’unica squadra ad essere imbattuta nel Girone Rosso. Una leggera flessione nel terzo quarto, dovuta probabilmente a una eccessiva sicurezza sempre pericolosa se non si tiene la guardia alta, ma alla fine il settimo sigillo dell’Unieuro Forlì è arrivato a scapito di un San Severo che a un certo punto ha messo in apprensione la capolista (foto di Massimo Nazzaro).

L’Unieuro parte con 5 punti di fila di Natali (5-0). Il canestro di Contento vale i primi ospiti, ma poi arriva la tripla di Roderick e 4 punti di Bruttini (12-4). San Severo per tenere gli attaccanti romagnoli commettono falli ed entrano presto in bonus. Così sfruttando 6 liberi di Giachetti e Bruttini, l’Unieuro tocca il +14 (18-4). Le triple di Giachetti e Bolpin valgono il massimo vantaggio del primo quarto (24-7), che si chiude sul +15 (24-9).

Il secondo quarto viene inaugurato dalla tripla di Campori e prosegue con tanti viaggi in lunetta dei pugliesi: sono ben 7 i liberi tirati dagli ospiti. Nella prima metà del secondo quarto si materializzano i 4 punti di Bolpin e la seconda tripla di serata di Natali del +18 (34-16). La tripla di Ikangi e i canestri di Mortellaro limitano i danni di San Severo ma i romagnoli rispondono con i liberi di Roderick e 5 punti di Rush che chiudono il primo tempo sul +16 (44-28).

La tripla di Landi apre la terza frazione, ma è in questo momento che gli ospiti infilano un largo parziale condotti da Ikangi e Contento, che li porta fino al -6 (49-43). I liberi di Bruttini danno respiro ai biancorossi, ma la squadra dell’ex Lardo non si dà per vinta e torna a contatto fino ad arrivare ad un solo possesso di distanza (51-49). Forlì si affida all’esperienza di Roderick e Giachetti: T- Rod ne segna 4 di fila, mentre il capitano gli regala un assist dopo una palla rubata per realizzare poi una tripla su assist di Bolpin per il nuovo +8 (58-50). Ma è ancora targato San Severo il finale di quarto, che si chiude sul +4 (60-56).

Tre punti di Giachetti aprono un ultimo periodo nel quale gli ospiti rimangono a contatto con due canestri di Pavicevic ed i liberi di Contento, che valgono il 63 pari. È a questo punto che sale in cattedra il “Sindaco”: Natali che realizza due triple e ricaccia gli ospiti a 6 punti (69-63). Giachetti poi ci mette i due punti del +7 (71-64). La schiacciata di Ogide fa da intermezzo ai liberi di Roderick e Landi per il nuovo +9 (75-66). Sei punti di fila ospiti fanno entrare nell’ultimo minuto di partita, con tre punti di vantaggio: altri liberi di Roderick e Landi, danno il nuovo +7 (79-72) e la gara si chiude sull’83-72 per la settima vittoria di fila.

Dell’Agnello a fine gara: “Dovevamo partire bene e mantenere l’inerzia nell’arco della partita: di queste due cose ne abbiamo fatta molto bene una, e a posteriori dico che siamo partiti fin troppo bene. Questo ci ha condizionato in negativo nel terzo quarto e così abbiamo dovuto vincere il match due volte, ma vorrei sottolineare i meriti di San Severo”.