Predappio foto di Carlo Versari

L’Amministrazione comunale di Predappio ha organizzato per il “Giorno della Memoria” 2021 un’iniziativa che, nonostante le restrizioni dovute al coronavirus, potrà essere significativa per tanti ragazzi. “Giovedì 4 febbraio – si legge in una nota – in collegamento online con oltre 50 studenti del nostro comune, avremo l’onore di ospitare Lia Levi che incontrerà e dialogherà con i nostri ragazzi, introducendo il libro da lei scritto che ha raccolto diversi premi, attraverso il quale si può rivivere la sua drammatica esperienza durante la sua infanzia a Roma”.

La vincitrice del premio Strega Giovani emozionerà con le sue parole tutti i ragazzi dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado di Predappio. Gli studenti riceveranno in questi giorni il libro “Una bambina e basta”, come omaggio da parte dell’Amministrazione comunale, che vuole lasciare a loro un segno tangibile a memoria di questa giornata.

Il sindaco Canali, il vicesindaco Lambruschi e tutta la giunta, ringraziano fin da ora il dirigente scolastico Donato Tinelli, il corpo docenti dell’istituto comprensivo di Predappio, “Demea Eventi Culturali” e soprattutto Lia Levi che ci onora della sua presenza, per raccontare eventi lontani nel tempo, ma di cui è sempre più necessario parlare ai nostri ragazzi. L’odio razziale, la violenza e la deportazione, ascoltate dalla viva voce di chi le ha vissute sono e saranno forte testimonianza ed insegnamento per le nuove generazioni“.