Dopo l’arresto del terrorista di destra savonese partite perquisizioni anche a Forlì

0

Il 22enne di Savona arrestato oggi dalla Polizia nell’ambito di un’operazione antiterrorismo in ambienti della destra radicale contigui al terrorismo di matrice suprematista ha fatto partire anche in queste ore delle perquisizioni fra Bologna e Forlì. L’indagato è, infatti, accusato di aver costituito un’associazione con finalità di terrorismo, nonché di aver svolto azione di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale aggravata dal negazionismo.

Al momento sono in corso dodici perquisizioni nei confronti di persone molto vicine all’attività del giovane ligure anche a Forlì, Cagliari, Bologna, Genova, Torino, Palermo e Cuneo. L’attività investigativa principale è diretta dalla procura di Genova, e condotta dalle Digos di Genova e Savona, ma è stata chiesta anche la collaborazione di quella forlivese.