Confartigianato: “Fare rappresentanza per l’impresa, non per le luci della ribalta”

0

In un momento in cui la coesione di intenti e la concertazione delle azioni sono fondamentali per tutelare il lavoro e le imprese, che qualcuno tenti di far passare come propri i traguardi conseguiti grazie all’impegno collettivo ha il sapore amaro della beffa. Se oggi le aziende dell’artigianato di servizio hanno accesso ai ristori previsti dall’Amministrazione comunale di Forlì il merito non è certamente da imputarsi a un unico soggetto, ma a un lavoro sinergico, che ha visto il coinvolgimento delle quattro associazioni dell’artigianato e del commercio. Arrogarsi il merito di aver fatto inserire le attività dell’artigianato di servizio nel bando per la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno delle attività economiche del Comune di Forlì, non solo pare incomprensibile, ma significa rinnegare il lavoro condiviso con le altre realtà del territorio, frutto di incontri e confronti, a volte anche aspri, ma sempre orientati a raggiungere lo scopo: la tutela delle micro e piccole imprese, che rendono forte la nostra economia” è il commento acido del presidente di Confartigianato Forlì Luca Morigi.

Confartigianato di Forlì, in questi mesi, non ha mai smesso di ribadire le esigenze di chi fa impresa, consapevole che proprio i piccoli sono coloro che hanno pagato il conto più salato per la crisi scaturita dalla pandemia. Per questo abbiamo partecipato a tutti i tavoli di confronto e abbiamo collaborato fattivamente con le altre associazioni, ritenendo che, solo unendo le forze, avremmo potuto far udire con maggiore forza la nostra voce, la voce delle imprese che rappresentiamo, in tutti gli ambiti, da quello locale, sino a quello nazionale. Abbiamo creduto fortemente nel lavoro di squadra e oggi ci rammarica vedere che qualcuno si attribuisca la paternità di un percorso condiviso. Una punta di delusione che non scalfisce la soddisfazione di aver visto riconosciuto alle aziende un aiuto importante che inizialmente pareva destinato solo al commercio. Ringraziamo chi ha lavorato con noi, comprendendo che anche le imprese artigiane hanno subito gravi perdite che devono essere ristorate e ribadiamo la disponibilità a continuare un percorso comune per superare questa delicata crisi. Ribadendo che la collaborazione richiede fiducia e rispetto, qualità che, in Confartigianato Forlì, non sono mai venute meno” conclude Morigi.