Vincenzo Bongiorno e Franco Pardolesi

Nella seduta di ieri la Giunta Comunale di Forlì ha approvato le proposte di nuove intitolazioni di vie e spazi cittadini formulate dalla commissione toponomastica. “Le denominazioni – spiega l’assessora Maria Pia Baroni che in qualità di amministratore presiede la Commissione Toponomastica – sono frutto di un lavoro condiviso portato avanti grazie al contributo costruttivo e qualificato di tutti i componenti dell’organismo consultivo e prestando attenzione alle richieste giunte da parte di cittadini, associazioni e realtà istituzionali“.

Particolare significato simbolico, anche in vista delle celebrazioni per il centenario della tumulazione all’Altare della Patria del Vittoriano, a Roma, assume l’intitolazione dell’area principale all’interno dei Giardini Pubblici che gravita attorno alla fontana, che diventerà Piazzale del Milite Ignoto e per la quale viene proposta anche l’installazione di un simbolo della memoria.

Recependo il mandato ricevuto da una mozione approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale, l’area con accesso da via Fiume Montone, dopo il civico 38, diventerà Piazzale Samuel Paty. Alla memoria dei Caduti di Nassiriya sarà intitolata la rotatoria di recentissima realizzazione situata in viale Roma, all’intersezione con via Cerchia e via Monari. Accanto all’ex palestra Campostrino recentemente ristrutturata – centro dove oltre un secolo fa nacquero ed operarono le prime realtà sportive moderne impegnate nella ginnastica e nel calcio – nasceranno la Piazza Forlì Football club 1919 e il Giardino della Ginnastica, pensati per radicare nella comunità forlivese il rapporto fra luogo e disciplina.

Nell’ampio spazio verde interno all’ex Asilo Santarelli sorgerà il Giardino dei Giusti, mentre lo spazio a parcheggio antistante all’ingresso del Parco della Resistenza da via Zanchini porterà il nome di Louis Braille. Alla memoria di Norma Cossetto sarà dedicato il piazzale con accesso da via Martiri delle Foibe dopo il civico 23 mentre il collegamento interno al complesso sportivo fra l’entrata di viale Roma (Stadio Morgagni, Velodromo Servadei e Forum Tennis) e gli impianti con ingresso da viale Fratelli Spazzoli diventerà Viale Fair Play.

La Commissione ha inoltre individuato due macro-aree all’interno del Parco urbano “Franco Agosto” per ospitare denominazioni su tematiche specifiche in modo da radicare nei fruitori punti di riferimento di valori: un’area sarà dedicata a toponimi collegati al “Benessere animale” (zona con accesso da via Friuli), un’altra avrà come filo conduttore nella futura scelta dei toponimi i “Valori dello Sport” (accesso da via Fiume Montone). Ora, come da procedimento amministrativo, le denominazioni saranno sottoposte alla valutazione della Prefettura per l’approvazione definitiva.

È grande la soddisfazione dei proponenti, Vincenzo Bongiorno e Franco Pardolesi, per la decisione del Comune di Forlì, guidato dal sindaco Gian Luca Zattini con la sua Giunta, di intitolare l’area tra la via Giacomo della Torre e la facciata posteriore della palestra di Campostrino “piazza Forlì Football Club 1919”.

Ringraziamo il Comune di Forlì per la decisione – affermano Bongiorno e Pardolesi – e anche tutti i componenti della Commissione Consultiva per la Toponomastina, presieduta dall’Assessore Maria Pia Baroni, per l’attenzione con cui hanno preso in considerazione la nostra proposta, condividendone le motivazioni”.

Vincenzo Bongiorno, segretario generale di Confedilizia Forlì-Cesena e consigliere comunale a Forlì dal 1999 al 2014, e Franco Pardolesi, storica figura del tifo biancorosso, presidente del Club Forza Forlì e coautore del libro “Forlì 100, un secolo biancorosso” sui primi cent’anni di storia del Forlì, fondato nel 1919, ricordano che “da oggi sarà noto a tutti il luogo delle origini del calcio in città. Anche a Forlì come in tante altre città italiane, il calcio ebbe nella genuina e spontanea passione dei giovani, spesso anche studenti, il suo motore propulsivo. Nel motivare la nostra richiesta abbiamo indicato quanto sia significativo il fatto che “piazza Forlì Football Club 1919” si trovi proprio di fronte al rinnovato e prestigioso Campus Universitario. Sport, giovani, università. Un crocevia di tre sfere strategiche per il futuro della società che nella rinnovata area Campostrino si contaminano e sempre di più lo faranno, anche considerando il probabile futuro utilizzo dell’ex palestra”.