Via Emilia Bis e scalo merci di Villa Selva: approvati due emendamenti di Pompignoli

0

Sono stati approvati a larga maggioranza nella seduta della Commissione bilancio e affari istituzionali i due emendamenti presentati dal consigliere regionale della Lega Massimiliano Pompignoli, alla nota di aggiornamento al documento di economia e finanza della Regione Emilia Romagna 2021.

Il DEFR – spiega il consigliere Pompignoli che ha presieduto la seduta nella sua veste istituzionale – contiene le linee programmatiche dell’azione di governo regionale. Il documento dà avvio all’azione progettuale, economica e finanziaria dell’attuale Legislatura. Con questi due importanti emendamenti, accolti di buon grado anche dalla maggioranza di governo, le sfide infrastrutturali dello scalo merci di Villa Selva e della cosiddetta via Emilia bis entrano a pieno titolo nell’agenda progettuale della nostra Regione”.

Con il primo emendamento si sottolinea l’urgenza di “puntare su interventi strategici per l’area della Romagna, come il collegamento tra la tangenziale di Forlì e la secante di Cesena la cosiddetta Via Emilia Bis. L’infrastruttura, ha un impatto strategico sia per i cittadini che per le imprese, inoltre garantisce una mobilità efficiente in grado di produrre benefici per l’intera comunità, nonché attrattività per nuovi investimenti, ma soprattutto costituisce una reale e credibile alternativa al percorso autostradale nel tratto Forlì – Cesena”.

In riferimento al tema degli Interporti e degli scali intermodali – recita il secondo emendamento – occorre portare avanti la costruzione di una rete organica anche per livelli di specializzazione dei nodi principali in modo da rafforzare l’intero sistema produttivo regionale. In questa ottica sarà valorizzato lo Scalo Merci di Villa Selva, dotato di un terminal RFI con due binari lunghi complessivamente 1270 m, in grado di rappresentare un potenziale elemento di sviluppo per il territorio garantendo collegamenti periodici con il resto del Paese”.

La soddisfazione per l’accoglimento di questi due importanti emendamenti è davvero grande – conclude il consigliere regionale Pompignoli – perché viene certificato l’impegno della Giunta Bonaccini per la definizione delle infrastrutture e il potenziamento dell’economia locale”.