Televolontari_locandina_Natale_Fumettoso

La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, unica realtà in Emilia Romagna, celebra anche quest’anno l’arrivo del Natale con il suo “Natale Fumettoso”. In occasione di questa edizione targata 2020, la Fumettoteca propone sul sito ufficiale, da sabato 25 dicembre e fino alla fine del mese, una mostra online dedicata alla rappresentazione del Natale declinata nel linguaggio dei fumetti. Dai grandi classici intramontabili fino a insospettabili sorprese, il Natale è sempre stato fonte d’ispirazione per le storie a fumetti, rivolte soprattutto ai più giovani ma non solo.

La “Biblioteca dei Fumetti” di Forlì metterà a disposizione una selezione delle più significative e interessanti trasposizione a fumetti, con lo scopo di celebrare insieme e di veicolare un messaggio di condivisione e vicinanza.
Giunta al suo decimo anniversario e forte del successo delle precedenti edizioni, la Fumettoteca di Forlì, guidata dall’esperto fumettotecario Gianluca Umiliacchi e dallo staff Fumettoteca, offre con la sua mostra l’opportunità di esplorare e far scoprire al pubblico le produzioni fumettistiche nazionali e non solo, le reinterpretazioni della figura di Babbo Natale, la slitta con le renne, lo scambio di regali e tutto ciò che ruota attorno alla festa più attesa dell’anno. La mostra, in ottemperanza con le vigenti norme igienico-sanitarie, sarà disponibile online e potrà essere vista comodamente dal divano di casa, fino alla fine del mese.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTrasporto pubblico: accolta la richiesta di Pompignoli di rifinanziare il fondo per i Comuni montani
Articolo successivoIl Club 41 n. 38 Forlì alla Casa Madonnina del Grappa di Galeata
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.