salone_orientamento

L’emergenza sanitaria non ferma la voglia di formarsi, condividere e pensare con fiducia al futuro. Dal 26 novembre al 2 dicembre si terrà l’edizione, tutta digitale, di “Futuro@lavoro – Salone dell’orientamento” promosso dalla Provincia di Forlì-Cesena e Fondazione En.AIP in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale ed i Comuni di Cesena e di Forlì. Studenti, genitori e docenti potranno conoscere l’offerta formativa delle scuole secondarie di II grado, degli enti di formazione professionale, di Università e le opportunità del mondo professionale del territorio.

Grazie alla collaborazione tecnica di Natlive srl, è stato possibile strutturare un percorso fatto di tour virtuali, videoconferenze e sportelli di orientamento sarà possibile conoscere tutte le informazioni utili per giungere ad una scelta consapevole, sia scolastica che professionale, ed acquisire gli strumenti necessari a comprendere la propria vocazione.
Un ampio spazio espositivo virtuale suddiviso in aree di interesse tematiche (dalla meccanica al digitale, dalla creatività alla moda, dal wellness al food) e con l’intervento di esperti di settore che illustreranno l’offerta formativa ed universitaria, le opportunità del mercato del lavoro, l’esperienza dei centri per l’impiego e i programmi dell’Unione Europea.

Il salone dell’orientamento è una delle tante attività collocate all’interno del progetto “Orientati al Futuro”, finanziato dalla Provincia di Forlì-Cesena e frutto di una partnership fra 14 Enti di formazione di cui Fondazione En.AIP Forlì-Cesena ne è capofila. Uno sportello di orientamento che fornisce una panoramica sulle offerte scolastiche e professionali del territorio, un supporto rivolto ai giovani per guidarli nella scelta più consapevole per il proprio futuro. Il programma dell’evento è diviso in base ai target d’età: dal 26 al 28 novembre gli appuntamenti saranno dedicati ai ragazzi delle scuole secondarie di I grado; mentre dal 30 novembre al 2 dicembre saranno rivolti ai ragazzi delle scuole secondarie di II grado. L’evento è libero e gratuito.