ricevitoria-chiusa

Di colpo è arrivato l’autunno con temperature che calano a picco e pioggia su tutta la penisola. Ma con lui comincia la corsa verso l’estrazione finale della Lotteria Italia 2020, che quest’anno ha un primo premio di ben €5.000.000 e tante novità oltre alle classiche estrazioni settimanali che faranno davvero la gioia di tutti i partecipanti. Come tutti gli anni sono stati messi in circolo i primi lotti di biglietti per partecipare all’ormai tradizionale Lotteria Italia, che dopo anni di risultati non eccezionali, quest’anno si presenta rinnovata nei modi e nelle estrazioni.

I biglietti sono disponibili sia in forma fisica, i classici ticket di cartoncino che si comprano al tabaccaio oppure nelle rivendite autorizzate, che in quella virtuale. Si possono infatti prendere anche biglietti su siti e portali dedicata al gioco online, autorizzati a seguire questo concorso. I biglietti classici saranno rimessi in commercio solo a fine lotto, per evitare di stampare un numero eccessivo di tagliandi, stessa cosa vale per le matrici elettroniche, che saranno rinnovate in caso di vendite più grandi del preventivato per la Lotteria Italia di quest’anno.

Sia la forma classica che quella virtuale hanno lo stesso identico costo, 5 euro, con il vantaggio che prendendoli elettronici però si aiuta l’ambiente per non sprecare carta e soprattutto i biglietti non si possono perdere o danneggiare.

Lotteria Italia, quando avvengono le estrazioni

Le estrazioni avverranno settimanalmente nel programma Rai condotto da Amadeus “I soliti noti” per tutti i ticket acquistati entro e non oltre il 3 gennaio, data in cui le matrici saranno ritirate per effettuare il conteggio dei ticket che partecipano alla lotteria. Il 6 gennaio, poi, in diretta, ci sarà l’estrazione del premio finale e del secondo premio, anche quest’anno con una cifra da capogiro, perché 5 milioni di euro in palio non sono pochi.

Sia per i biglietti fisici in cartoncino che per quelli virtuali, in entrambi i casi disponibili solo attraverso rivenditori e portali autorizzati e dotati della necessaria certificazione, sempre per il costo di 5 euro, oltre alle estrazioni in diretta, i sono molti siti che riportano i numeri vincenti.

Anche per quest’anno, resta sempre valida l’indicazione del ministero che invita tutti i cittadini che vogliono partecipare verificare che la rivendita dove comprano il biglietto sia autorizzata, così come nel caso di siti internet, che devono esporre il bollino standard previsto per questo tipo di lotteria. Per il resto non c’è che da incrociare le dita e sperare che uno dei biglietti che avete comprato sia proprio quello fortunato o almeno uno fra gli estratti settimanalmente.