Mostra Ulisse visitatori in ingresso Musei San Domenico

La mostra forlivese candidata al 7° Global Fine Art Awards nella categoria “Best Ancient”: l’annuncio nella serata di ieri in diretta Facebook da Parigi e New York. La mostra “Ulisse. L’arte e il mito” è candidata alla settima edizione del Global Fine Art Awards (GFAA). L’annuncio della nomination è arrivato nella serata di ieri in diretta Facebook da Parigi e New York, durante la quale sono stati presentati i 118 eventi artistici selezionati in rappresentanza di 6 continenti, 31 paesi e 68 città di tutto il mondo.

L’esposizione forlivese, allestita fino al 31 ottobre prossimo ai Musei San Domenico di Forlì a cura della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, è stata nominata nella categoria “Best Ancient”, al pari del British Museum di Londra, del J. Paul Getty Museum di Los Angeles, del Metropolitan Museum di New York, del Museu d’Arqueologia de Catalunya di Barcellona e del Louvre di Abu Dhabi, anch’essi in corsa per la stessa sezione.
Il Global Fine Art Awards è il concorso internazionale d’arte che dal 2014 premia le mostre e le rassegne culturali più innovative e rilevanti dell’anno, attraverso una giuria internazionale di curatori e storici dell’arte. Il principio e l’obiettivo del programma GFAA è quello di sviluppare interesse e passione per le belle arti e di promuoverne il ruolo educativo nella società.

Si tratta di un ulteriore, prestigioso riconoscimento, che segue l’oscar assegnato nel 2019 alla mostra “L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio” per la categoria “Best Renaissance, Baroque, Old Masters, Dynasties – Group or Theme”, in occasione della quinta edizione del GFAA, premio ritirato a New York dal Direttore delle Grandi Mostre della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Gianfranco Brunelli.

Si conferma la bontà del nostro polo museale, e certifica l’altissimo livello del lavoro svolto dal coordinatore delle mostre, Gianfranco Brunelli, da tutti gli operatori del Musei di San Domenico, dal Comune e dalla Fondazione Cassa dei Risparmi“. Lo afferma il deputato romagnolo Marco Di Maio dopo la candidatura della mostra “Ulisse. L’arte e il mito” è stata candidata al Global Fine Art Awars, nella categoria “Best Ancient” insieme a big del settore musei come il British Museum di Londra o il Metropolitan di New York. Un riconoscimento Forlì ha già ottenuto nel 2019 per la mostra “L’Eterno e il tempo, tra Michelangelo e Caravaggio” in un’altra sezione degli ‘oscar’ delle mostre.

“Se mai ce ne fosse bisogno – afferma il parlamentare – questa candidatura è già da sola un riconoscimento che ribadisce l’importanza che le grandi mostre hanno avuto in questi anni per affermare Forlì come città d’arte e cultura, stimolando anche una vasta rete di iniziative collaterali che hanno visto protagonisti molti operatori privati, professionisti, associazioni con ricadute importanti anche dal punto di vista economica. In un fase in cui ci sono opinioni singolari in proposito, penso sia bene ribadire che l’idea di puntare sulle grandi mostre non solo va confermata, ma rilanciata sempre più“.

Qui sotto il video dell’annuncio:

The 2020 GFAA Nomination Announcement Event

Live from Paris and New york, please join GFAA Founder Judy Holm and host Peter Trippi, GFAA Executove Committee and judge emeritus for this year's announcement of the 2020 GFAA Award nominees! @globalfineartawards_#GlobalFineArtAwards #Best #Global #FineArt #Art #Awards#GFAAGlobalPlanet #GFAAGlobalHumanity #GFAADigitalArt #GFAAContemporaryArt#ModernArt #Impressionism #Renaissance #Baroque #OldMasters #Dynasties #AncientArt #PublicArt #Design #Photography #fringeexhibition #GFAA2020 #JudyHolm

Gepostet von The Global Fine Art Awards am Sonntag, 11. Oktober 2020