Forlì Calcio Fabio Corigliano

Forlì-Seravezza: 2-1

Forlì: De Gori, Bedei, Sedioli, Vesi, Gkertsos, Baldinini, Ballardini, Corigliano (54′ Gasperoni), Buonocunto (83′ Croci), Ferrari (73′ Akammadu), Pozzebon (68′ Polini).
A disposizione: Stella, Piva, Marzocchi, Carlucci, Giacobbi. All.: Angelini.
Seravezza: Orsini, Mousafi, Ferrante (85’ Buffa), Granaiola, Bortoletti, Bongiorni (46’ Podestà), Grassi, Maccabruni, Andrei, Bedini (73’ Saporiti), Nelli (47’ Verratti).
A disposizione: Venè, Nannipieri, Perotti, Luka, Toccafondi. All. Vangioni.
Arbitro: Lipizer di Verona. Assistenti: Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto e Selmi di Acireale.
Note – Reti: 29’ Ferrari, 36’ Corigliano, 84′ Podestà. Ammoniti: Baldinini, Gkertsos e Croci (F), Bortoletti, mister Vangioni e Grassi (S). Corner: 3-2. Recupero: 0’ e 5’

Dopo la sconfitta nel derby col Rimini di domenica, dove la squadra di Angelini ha giocato bene ma non ha raccolto nulla, arriva la prima vittoria stagionale per i Galletti firmata da Ferrari, con una bella inzuccata vincente, e Fabio Corigliano (nella foto di Boscherini) che si è liberato di due avversari e poi ha trafitto Orsini con un potente destro, nel recupero della prima giornata del campionato di serie D. Una doppietta realizzata nella prima frazione con la gara poi gestita fino all’84’ quando la rete che degli ospiti, con Podestà, ha riaperto la gara e riacceso un affanno fino ai minuti finali. 

Cronaca. Al 25′ bella azione di Corigliano ma colpisce alto sopra la traversa. Al 32′ Buonocunto scappa sulla destra, alza la testa e fa partire un cross sul quale svetta Ferrari che di testa spedisce la palla in porta per la rete del vantaggio. Al 38′ Corigliano sulla respinta delle difesa ospite intercetta un pallone e fa partire un preciso rasoterra nell’angolo destro per il raddoppio.
Secondo tempo. Al 51′ Podestà spreca un’occasione dentro l’area e colpisce l’esterno della rete. Al 77′ Andrei scappa sulla fascia destra e pennella un traversone per Podestà che colpisce di testa per il 2-1. All’84’ Gasperoni a tu per tu con il portiere apre un piatto e spedisce alto. Arrivano i primi tre punti per i biancorossi e una vittoria meritata per intensità e voglia di portare a casa il risultato. ”Abbiamo fatto tutto noi, perdere sarebbe stata una grande beffa, ho visto la squadra interpretare il match con carattere,personalità e grande lucidità” è il commento nel dopo partita del mister biancorosso Angelini.

Le pagelle del Forlì.
De Gori 6,5. Incolpevole sul gol subito, si destreggia in alcune uscite con sicurezza.
Bedei: 6,5. Autore di una prova diligente e confortante.
Gkertsos: 6. Sempre generoso quando si tratta di attaccare ma non mantiene la giusta determinazione in fase difensiva.
Vesi: 6. Si limita a fare il compitino per tutta la partita.
Sedioli: 6,5. Tornato nel suo ruolo naturale aiuta nel palleggio Ballardini e Buonocunto. Nel finale compie alcuni interventi determinanti.
Ballardini: 7,5. Il vero trascinatore della squadra. Un peccato non averlo schierato nell’undici titolare domenica a Rimini.
Baldinini: 6,5. Finisce stremato la partita per le continue coperture sull’out destro.
Corigliano: 7. A parte il pregevole gol al 35′, per tutto il primo tempo si rende protagonista di interventi brillanti e pericolosi.
Buonocunto: 7,5. Giocatore prezioso quanto elegante. Sempre vivo dell’azione sia in fase difensiva sia in quella offensiva.
Ferrari: 6,5. Sblocca la gara con un bel colpo di testa, prende coraggio con il passare dei minuti aiutando la squadra a gestire il giro palla.
Pozzebon: 6. Parte bene con alcuni spunti interessanti ma finisce senza benzina giustamente sostituito.
Gasperoni: 7. Brillante esterno d’attacco. Gli viene negata la gioia del gol dal guardalinee e a pochi minuti dal termine conclude in maniera approssimativa l’azione che avrebbe chiuso la gara.
Polini: 6. Duttile centrocampista tuttofare. Compie alcuni interventi risolutori nel finale di partita.
Croci: 6. Entra nel finale della contesa e si rende protagonista di alcune discese sull’out destro.
Akammadu: 6. Un giocatore che potrebbe aiutare il Forlì a risolvere i problemi all’attacco per la sua forza e per alcune giocate che lasciano ben sperare nel prosieguo del campionato.
Mister Angelini: 7. Ridisegna la squadra affidandosi alle vecchie geometrie con i palleggiatori Sedioli-Ballardini-Buonocunto che per tutto il primo tempo mettono in difficoltà il Seravezza. Da capire l’assetto più efficace per affrontare serenamente le squadre più quotate, anche se bisogna evidenziare che le scelte degli under 2002 potrebbero condizionare pesantemente le prestazioni della squadra.