san mercuriale Forlì

Lunedì 2 novembre, alle ore 18,00, don Enrico Casadio celebrerà nella Basilica di San Mercuriale la cinquantasettesima “Messa dell’Artista“, in memoria e suffragio degli artisti ed esponenti culturali forlivesi scomparsi nell’ultimo anno.
La solenne funzione è promossa dall’Associazione “Messaggio Musicale Federico Mariotti” e dal Comitato Pro Forlì Storico-Artistica, con la collaborazione della Società “Amici dell’Arte” e dell’Istituto Musicale “Angelo Masini”, del Rotary Club Forlì e dell’Amministrazione comunale.

La parte organizzativa fa capo a un comitato presieduto da Gabriele Zelli e composto da Paolo Bonaguri, Fausto Fiorentini, Flavio e Valeriano Pioppelli.
Nel corso della celebrazione saranno ricordati gli artisti ed esponenti del mondo della cultura scomparsi dopo il 2 novembre 2019: Dino Amadori (promotore culturale), Aurelio (Elio) Angelucci (attore), Gianfranco Bendi (scrittore), Pietro Canepa (scrittore), Vittorio Cantelmi (promotore culturale), Massimiliano Cardinale (cantante, corista), Sabrina Casadei (pittrice-artista), Roberto Casadio (pittore), Claudio Cavina (controtenore), Leonello Flamigni (giornalista-scrittore), Pier Giuseppe Flamigni (clarinettista-compositore-poeta), Fabrizio Fornasari (promotore culturale), Rosa Maria Mandis Mezzetti (promotrice culturale), Flavio Montanari (operatore culturale già assessore al Progetto Giovani del Comune di Forlì), Loris Pasi (promotore culturale), Carlo Pasini (cantante), Antonio Piani (scrittore), Roberto Pistolesi (promotore culturale), Angelo Ranzi (pittore, scultore, incisore), don Enzo Ronchi (scrittore), Adriana Spazzoli (promotrice culturale), Roberto Tumedei (fotografo d’arte), Valter Franco Valmori (promotore culturale), Maria Luisa Zecchini (pittrice), Giordano Viroli (storico dell’arte, critico, saggista).

Le parti corali della Santa Messa sono affidate al Coro “San Filippo Neri” diretto dal maestro Paolo Bacca, canterà il soprano Marina Maroncelli e suonerà l’Orchestra dell’Istituto Musicale “Angelo Masini” diretta dal maestro Fausto Fiorentini.
Il programma musicale della Messa dell’Artista inizierà con un brano orchestrale di Georg Friedrich Händel da Fuga dall’oratorio “Il Messia” al quale faranno seguito all’Introito il canto gregoriano “Gaudeamus”, al Kyrie un brano di Claudio Monteverdi (Messa a 4 voci) e “Alleluia” di Andrea Gabrieli. All’offertorio sarà cantata “Laudate Dominum” di Wolfgang Amadeus Mozart per soprano, coro e orchestra. Alla Comunione sono previsti due brani: “Il Canto d’Israele” di Samuel Cohen e “Filiae Jerusalem” di Andrea Gabrieli, per coro e orchestra, mentre “Diligam Te Domine”, dello stesso Gabrieli concluderà la celebrazione.

CONDIVIDI
Articolo precedentePronti i contributi del Comune alle attività culturali per l’anno 2021
Articolo successivoAusl Romagna: "Al momento la maggioranza dei pazienti può essere adeguatamente seguita a domicilio"
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.