visita guidata

Mercoledì 23 settembre, con partenza alle ore 20,00 e alle ore 21,30, visite guidate alla scoperta di Forlì ai tempi degli Ordelaffi, in collaborazione con ConfGuide. Ritrovo alla Galleria Angolo Mazzini, corso Mazzini angolo via Pedriali, Forlì. Condurrà le visite Sabrina Reali.

Durante le visite guidate, in via delle Torri, verrà raccontato di come si presentava la strada in quanto costellata, all’epoca, di torri familiari; della presenza del Ponte dei Cavalieri, il manufatto, di epoca tardo-romana, che scavalcava il ramo canalizzato del fiume introducendo alla piazza e di come appariva, nell’attuale piazza Cavour, la chiesa e il convento di San Francesco Grande, il complesso distrutto alla fine del ‘700, che ospitava i Francescani Minori, cari a Dante.

Di fronte a Palazzo Albicini sarà messo in evidenza che l’edificio inglobò sul finire del ‘400 le case che componevano l’insula, il quartiere, degli Ordelaffi; Dante vi fu ospite di Scarpetta, primo signore di Forlì e in seguito una seconda volta alla corte di Cecco I (le branche verdi della Commedia).

Ritornati in piazza sarà ricordato il punto in cui si elevava il Ponte del Pane (romano) circondato da botteghe; all’epoca di Dante il Canale di Ravaldino scorreva per tutto quel lato della piazza e fiancheggiava uno dei mercati più importanti della regione; sulla piazza ebbe luogo la battaglia del “sanguinoso mucchio” (Inferno, XXVII). Infine sarà evidenziato il ruolo che aveva la chiesa di San Mercuriale, complesso risalente almeno al 1178, con visita al suo interno; Dante ammirò certamente il campanile (ai cui piedi, verso il chiostro, era dipinto un affresco trecentesco) e l’altorilievo della lunetta.