Via Ravegnana bis. Pompignoli: «La Regione faccia la sua parte»

0

Avanti con interventi di messa in sicurezza e riqualificazione, attraverso l’ampliamento e l’ammodernamento dell’attuale tracciato, della via Ravegnana”. Dopo il dibattito in commissione consiliare a Ravenna, è il consigliere regionale e capogruppo della Lega in consiglio comunale a Forlì, Massimiliano Pompignoli, relatore del Prit 2025 e primo firmatario di un emendamento (approvato e sottoscritto dalla maggioranza regionale) che metteva in agenda la calendarizzazione dell’intervento, a intervenire sull’argomento.

La cosa importante – sottolinea Pompignoli – è che finalmente grazie all’interessamento del Sindaco Zattini e all’interlocuzione con il Comune di Ravenna, si è preso coscienza della strategicità della via Ravegnana e dell’urgenza di definire e realizzare un collegamento che sia all’altezza delle esigenze dei territori. Fatte le dovute valutazioni sui costi e sugli impatti ambientali, lo step successivo è la predisposizione di un apposito progetto di fattibilità tecnico-economica da definire di concerto con gli enti locali coinvolti. Perché è evidente, come già sottolineato da questa Amministrazione, che la sfida della via Ravegnana si inserisce in un contesto più ampio che riguarda il sistema della mobilità e dei trasporti di tutta la Romagna. È in quest’ottica che la politica, e le Istituzioni, devono lavorare in sinergia per la pianificazione e la successiva realizzazione di un collegamento tra Ravenna e Forlì che sia prima di tutto più veloce, al passo con i tempi e integrato con le altre infrastrutture romagnole. Non c’è infatti solo il porto di Ravenna, uno dei più importanti su scala commerciale del mediterraneo, a dettare l’ordine delle priorità in termini di infrastrutture collaterali, ma anche lo scalo merci di Villa Selva, l’ultimo lotto della tangenziale, il potenziamento dei collegamenti con Cesena e, naturalmente, l’aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì”.

Per realizzare l’opera – conclude Pompignoli – ci vuole un’intesa comune e uno sforzo collettivo sia in termini di consenso che di risorse. Lavoreremo, anche in Regione e con l’assessore regionale ai trasporti Andrea Corsini, per convergere su una soluzione condivisa che metta mano, in tempi certi, all’antica e malridotta via Ravegnana”.