nonno vigile

L’anno scolastico 2020/2021, a seguito dell’emergenza sanitaria tuttora in corso, si è presentato con diverse novità che, al momento dell’uscita dell’avviso per la ricerca di cittadini disponibili a svolgere il servizio di Nonni Vigile, non erano determinabili. Pu essendo stato pubblicato per oltre un mese e diffuso in maniera capillare attraverso i canali social del Comune, i comitati di quartiere e gli organi di informazione locale, il primo bando non ha riscosso il successo che ci aspettavamo. Le richieste di disponibilità pervenute non sono risultate sufficienti a coprire tutti i plessi scolastici inseriti nel progetto, forse a causa dell’incertezza organizzativa delle scuole stesse, dei timori legati alla situazione sanitaria e alla conseguente necessità di mantenersi disponibili per la propria famiglia. Per questa ragione, in accordo con il Comando della Polizia Locale e mantenendo fede a quanto già preannunciato nelle scorse settimane, abbiamo ritenuto di predisporre un nuovo bando finalizzato alla formazione di un “elenco aperto” che consenta massima celerità nell’affidamento di incarichi man mano che pervengano disponibilità”. L’assessore con delega ai quartieri e al decentramento, Andrea Cintorino, illustra poi le novità contenute nel nuovo avviso tese ad incentivare il numero di adesioni.

Per stimolare le adesioni e l’interesse dei nostri cari nonni, abbiamo previsto innovative forme di “benefit” che possano agevolare l’impegno richiesto ed essere fruibili dai beneficiari anche nel proprio tempo libero, promuovendone di fatto la vita attiva e il movimento. Ad ogni nonno vigile verranno consegnate la carta ‘Mi Muovo’ per utilizzare il bike sharing e un abbonamento annuale gratuito al trasporto urbano che consentirà di svolgere servizi in zone non adiacenti al proprio domicilio e di spostarsi agevolmente in città. Tutto questo è stato pensato e realizzato” – conclude l’assessore – “nella piena consapevolezza che i nonni vigile svolgono un’attività molto importante per le nostre famiglie, le scuole e la sicurezza dei ragazzi. È per questo che la loro funzione – per questa Amministrazione – diventa tanto preziosa quanto necessaria”.