Fumettoteca-Alessandro-Callegati-Calle

La Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati “Calle”, diretta dalla Fanzinoteca d’Italia 0.2, realtà sociale e culturale inserita nel Polo Bibliotecario di Romagna e San Marino, anche quest’anno partecipa al “Bibliopride”, la “Giornata Nazionale delle Biblioteche”, giunta alla nona edizione. Per l’occasione si propone al pubblico eventi online e in sede, ovvero dal 22 al 27 settembre, su richiesta e prenotazione, visite guidate dell’unica “Biblioteca dei Fumetti” della Regione Emilia Romagna.

Mentre per i pomeriggi di sabato 26 e domenica 27 settembre, aperture straordinarie per il pubblico dalle ore 14,00 alle 18,00. In contemporanea, sul sito ufficiale della Fumettoteca, attivazione di gallery dedicate alle “biblioteche fumettate”, oltre a vari inserimenti sul social. Per chi lo desidera si potrà prendere atto della proposta “Fumetti in Biblioteca – Biblioteca a Fumetti!”, sempre nel rispetto delle normative vigenti sulla prevenzione del Covid-19, nella settimana nazionale in cui tutte le biblioteche sono invitate, come di consueto, a organizzare iniziative di promozione della lettura e altri eventi. Per gli eventi in sede copie di fumetti e gadget in omaggio al pubblico, fino ad esaurimento.

Il Bibliopride 2020 è dedicato a “Le biblioteche al tempo della pandemia“, allo scopo di valorizzare il lavoro messo in campo dalle biblioteche nelle diverse fasi dell’emergenza e la Fumettoteca, rammenta, in questo contesto ha proseguito grazie al TeleVolontariato alcuni dei propri servizi. Dal 21 al 27 settembre 2020 l’Associazione Italiana Biblioteche propone il Bibliopride – La giornata nazionale delle biblioteche, giunto alla nona edizione, in collaborazione con AIE – Associazione italiana editori, ALI – Associazione librai italiani, SIL – Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura e con il patrocinio dell’ANCI – Associazione nazionale comuni italiani e dell’ANAI – Associazione nazionale archivistica italiana. Il Bibliopride 2020 partecipa al Festival dello sviluppo sostenibile, la più grande iniziativa italiana organizzata per sensibilizzare e mobilitare cittadini, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale promossa dall’ASviS l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile di cui l’AIB è aderente.

La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” promuove un percorso espositivo consultabile con riferimenti delle biblioteche nei fumetti e dei fumetti nelle biblioteche, a partire dalla “Biblioteca dei Fumetti” quale è la stessa Fumettoteca. La proposta, grazie al contenuto dei circa 18.000 documenti fumettistici che si possono trovare in sede, si pone il fine di spiegare ai visitatori come il linguaggio del fumetto sia una grande apertura rivolta all’esterno, con idee più globalizzate. La manifestazione, denominata “Bibliopride” proprio per sottolineare l’orgoglio bibliotecario, è stata pensata come una giornata di festa, da svolgersi all’interno e al di fuori delle biblioteche, animata dai bibliotecari, o nel nostro caso fumettotecari, e da tutti coloro che, a vario titolo, lavorano nelle e per le biblioteche o fumettoteche per garantire l’accesso all’informazione e alla conoscenza.

Sempre esclusive ed innovative le iniziative promosse da questa unica realtà socio-culturale regionale, e in questa fase di ripartenza, l’attività specifica permette alla Fumettoteca Regionale di mantenere la sua funzione essenziale del prestito fumettotecario e degli eventi sociali – culturali, anche grazie alla costante ed immancabile collaborazione da parte del Comitato di Quartiere Ca’Ossi e 4live. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/Fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedenteVia Ravegnana bis. Pompignoli: «La Regione faccia la sua parte»
Articolo successivoInternazionali di Tennis Città di Forlì: Musetti vince e convince
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.