Sindaco Zattini alla scuola Bersani

È una grande prova di comunità quella che è iniziata questa mattina. Una prova che coinvolge tutti, istituzioni e alunni, famiglie, professori e personale scolastico. Una prova che nasce come una grande sfida ma che insieme, mettendo da parte le divergenze, possiamo a dobbiamo vincere”. Sono le parole del sindaco Gian Luca Zattini all’avvio dell’anno scolastico in prima battuta al centro di Formazione Professionale CNOS-FAP.

A seguire il primo cittadino, accompagnato dall’assessore alle politiche educative Paola Casara, si è recato nella scuola primaria Bersani dove è sopraggiunta l’assessore regionale alla scuola Salomoni e quindi all’Istituto Tecnico superiore Marconi e nei locali dell’ex Gil, di proprietà del Comune e concesso alla Provincia per l’anno scolastico 2020-2021, adibiti ad aule studio per il liceo artistico.

La scuola che è ripartita questa mattina è senza dubbio una scuola diversa, per certi aspetti più fragile ma carica di significati. È una scuola che costruiremo giorno dopo giorno, con l’aiuto degli studenti, la comprensione e la flessibilità delle famiglie, la professionalità del corpo docenti e i sacrifici di tutti i servizi. Le scuole, a causa del Covid, sono state le prime a chiudere e oggi – finalmente – riaprono le porte ai nostri ragazzi e lo fanno, per quanto riguarda quelle di competenza comunale, tutte in presenza. Con la loro riapertura, si segna veramente la ripartenza del nostro Paese e di questo Comune. Non sarà un ritorno in classe nel pieno della normalità – aggiunge il sindaco – ma ciò non significa che non sia un rientro all’insegna della qualità. In queste settimane abbiamo lavorato senza sosta per riconsegnare ai nostri ragazzi aule più sicure e più ampie, nel rispetto dei protocolli Covid. Possiamo dire, con una nota di orgoglio, che ci siamo riusciti e che oggi tutti insieme siamo ripartiti. Agli alunni di ogni ordine e grado rivolgo un semplice appello: moltissimo dipende da voi, dal vostro senso di responsabilità e dal rispetto che dovete sempre nutrire per il prossimo. Questa Amministrazione non vi lascerà mai soli”.