Ciclisti-artusiani-in-Comune-Catania

Sono arrivati a Catania dopo aver pedalato per 1200 chilometri i 5 ciclisti–ambasciatori artusiani, partiti da Forlimpopoli il 28 agosto: hanno coperto la distanza in 6 tappe, percorrendo ogni giorno circa 200 km, con una velocità media di viaggio di 25 km orari.
Numeri di tutto rispetto per atleti con un’età media di circa 63 anni. Ricordiamo i loro nomi: Carmine Severi, capogruppo dell’evento, Maurizio Fiumi, Maurizio Bussi, Oriano Fabbri, Santo Spinelli, tutti tesserati della società ciclistica ReArtù di Forlì.

Calorosa l’accoglienza della città siciliana. Ieri mattina gli atleti artusiani sono stati ricevuti da Sergio Parisi, assessore allo Sport del Comune di Catania, e Paolo Giuseppe di Caro, direttore generale del servizio Cultura, a cui è stato consegnato il ricettario artusiano messo a disposizione dal sindaco della città Artusiana, Milena Garavini,che ha seguito con partecipazione l’impresa sin dalll’inizio.

Nel pomeriggio, invece, tappa alla scuola di cucina Buffettieri di Catania per tener fede all’impegno di consegnare sia alla Scuola, sia allo Chef Maurizio Urso, presidente dell’Accademia Nazionale Italcuochi e vicepresidente Eurotoques, l’edizione del Bicentenario di “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” e un ‘quaderno’ di testimonianze sulla cucina domestica a Forlimpopoli, inviati in dono rispettivamente da Casa Artusi e dall’Associazione delle Mariette.

Con le biciclette (peso medio 23 kg) adeguatamente attrezzate, con il sostegno anche dei prodotti energetici (barrette e gel) comunemente utilizzati dagli sportivi, realizzati e offerti da BRN Food, ramo aziendale di BRN Bike Parts, attiva nel settore healthy food & wellness”, i cicloamatori artusiani sono riusciti, con grande soddisfazione e gioia, a portare a conclusione l’impresa a cui si erano preparati. È un modo originale per celebrare il concittadino famoso, riconosciuto nel mondo padre della cucina italiana. Vento, fatica, sudore, ma i 5 ciclisti hanno tenuto alto l’umore e la bandiera artusiana.