global-protest-day-Forli 5G

«Si è svolta con una buona partecipazione la manifestazione del comitato Tecnologie sostenibili-Stop 5G Romagna, circa 200 persone romagnole e non hanno infatti aderito al sit in a Rialto Piazza manifestando il proprio interesse e sensibilità alla tematiche trattate. Il Global 5G protest day quindi ci ha uniti in una unica protesta con altre 15 nazioni almeno e altre decina di città italiane. Il tema della manifestazione di Forlì era vasto, il titolo “Dal 2020 al futuro che vogliamo” e infatti i temi la privacy, la salute, l’ecosistema, la scuola, la Costituzione, la libertà di cura, la vicinanza sociale, oltre che no al 5G, no al tracciamento e al riconoscimento facciale.

Tutti temi toccati dalla rivoluzione tecnologica in atto con la nuova tecnologia 5G. Il Comitato ringrazia tutti i partecipanti ma anche tutti i comitati e associazioni che si sono uniti a noi (Il tavolo delle associazioni ambientaliste di Forli, Romagna per la scuola, l’Associazione Italiana Elettrosensibili, P.Ass.I polo associativo Italiano), il comitato per la tutela degli alberi d Bologna e provincia, Stop5G Marche, Sos Ssensibili, il comitato No Antenna Zadina, Riprendiamoci il Pianeta, il comitato civico no antenna Morciano, il coordinamento Romagna per la Costituzione).

I relatori hanno evidenziato dai danni epigenetici che le radiofrequenze di telefonia fanno (Anna Rita Iannetti, medico), dai danni alla psiche e la società (Elisabetta Saviotti, psicologa e presidente del comitato) a come l ‘inquinamento elettromagnetico con 5G aumenterà vertiginosamente (architetto Pietropaolo Michele) e infine a come sta cambiando la società e i rischi per la privacy, nonché la deriva antropologica del transumanesimo (l’autore Andrea Bizzocchi). È stato letto anche il manifesto per la scuola del coordinamento romagna per la scuola e una lettera aperta del Tavolo delle Associazioni ambientaliste e raccolto le riflessioni di una mamma preoccupata. Il comitato invita tutti a seguire i propri canali stop5G Romagna su telegram, e il blog dove ci sono anche proposte concrete a seguito della manifestazione, con lo slogan “piantiamo alberi e non antenne “ e “spegni lo smartphone, accendi il cervello”. Il comitato sta inoltre aspettando la risposta alla sua richiesta di audizione in Regione e alla raccolta firme in vari Comuni (come Rimini, Cesenatico), ma anche che chi ha preso impegni come il Comune di Forlì li metta in pratica».

Stop5G Romagna