Ennio Morricone

La Sala San Luigi riapre i battenti e lo fa con una bellissima rassegna dedicata ad Ennio Morricone. Lo storico cinema e teatro del centro di Forlì ripartirà sabato 12 settembre, prima data della rassegna “Ennio Morricone tra Arte, Cinema e Musica” che prevede tre week end con eventi dai contenuti sempre diversi dedicati al grandissimo musicista e compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale.

Il 12 e il 13 settembre saranno dedicati all’arte dei poster cinematografici: all’interno della Sala Sala San Luigi sarà infatti allestita la mostra “Sala 2” con poster cinematografici totalmente originali di Martina Esposito che porta a Forlì il suo progetto “Oregon Pizza illustration”dedicato esclusivamente a locandine cinematografiche. Il progetto nasce con lo scopo di preservare e promuovere la poster art. Amante di cinema e musica, Martina Esposito sviluppa i suoi lavori in puzzle di colore, lezione imparata dalla stampa serigrafica. Le sue opere sono costantemente condivise su siti e piattaforme legate al mondo della poster art e dell’illustrazione. L’artista vanta una pubblicazione in cartaceo su ‘Pictoria Vol2 – The best contemporary illustrators worldwide’ edito dall’Australiana CrooksPress ed una collaborazione con Marvel per la promozione social della serie Netflix ‘Luke Cage’.

In entrambe le serate verrà proiettato “L’ultimo uomo che dipinse il cinema”, docufilm su Renato Casaro; un viaggio emozionante nella vita di uno dei più importanti illustratori ancora viventi. Renato Casaro è considerato uno dei più importanti, influenti e innovativi cartellonisti cinematografici italiani. Ha realizzato, nel corso della sua lunga carriera, migliaia di opere dedicate alla settima arte tra cui i cartelloni di “Per un pugno di dollari” e “C’era una volta in America”. Nel 2019 viene chiamato dal regista Quentin Tarantino per collaborare nel progetto dei “poster vintage fittizi” realizzati appositamente per il film C’era una volta a… Hollywood. Il programma del week end prevede per sabato 12 settembre l’apertura della mostra alle ore 20,00 e alle ore 21,00 presentazione d Martina Esposito delle proprie opere; a seguire verrà proiettato il docufilm “L’ultimo uomo che dipinse il cinema”.

Domenica 13 settembre la sala aprirà alle ore 20,00 con la possibilità di poter vedere la mostra e dalle ore 21,00 partecipare alla proiezione del documentario su Renato Casaro.
Il secondo weekend della rassegna “Ennio Morricone: tra Arte, cinema e musica” è previsto per il 19 e 20 settembre ed è interamente dedicato al cinema con la proiezione de “La leggenda del pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore e con le colonne sonore di Ennio Morricone. Il film è liberamente tratto dal racconto di Alessandro Baricco Novecento. Novecento è il nome che viene dato ad un trovatello abbandonato su una nave il primo mese del primo anno del secolo. Il bambino cresce sulla nave, non conosce altro. Finché scopre di avere un inverosimile talento per il piano. Cresce suonando e senza mai scendere a terra. La sua storia si propaga, diventa leggenda.

Il programma prevede una proiezione sabato 19 settembre alle ore 21,00 e due proiezioni per domenica 20 settembre ore 18,15 e ore 21,00. La serata del 20 settembre alle ore 21,00 sarà introdotta da Matteo Lolletti di Sunset, regista sceneggiatore e produttore cinematografico . Nel 2019 esce nei cinema il film “Solo cose belle”, lungometraggio indipendente diretto da Kristian Gianfreda, prodotto e distribuito da Sunset e Coffee Time Film, per il quale Lolletti cura la sceneggiatura e la consulenza alla regia. Nel primo weekend di programmazione, spinto da buone recensioni della stampa nazionale dal passaparola, il film raggiunge il 18º posto della classifica di incassi italiana, pur uscendo in un numero limitato di sale e con una distribuzione indipendente.

Terzo appuntamento con la rassegna è Il 26 e 27 settembre ore 21,00 con due giorni di musica con il concerto solista di Luca Di Chiara “The good, the bad and Luca Di Chiara”, interamente dedicato alle colonne sonore dei film western composte da Ennio Morricone. Luca Di Chiara, musicista professionista di Forlì, porterà sul palco della Sala San Luigi il suo progetto da solista che porta avanti dal 2017 e che consiste nell’esperimento di ricreare un ensemble completo, con contrabbasso, chitarre, tastiere, batteria, trombone e percussioni, totalmente da solo, senza computer e senza preregistrazioni, grazie alla loop station che permette di suonare contemporaneamente più strumenti, tutto rigorosamente dal vivo. Luca Di Chiara, dopo la laurea in contrabbasso classico al conservatorio di Pesaro nel 2015 con 110 sotto la guida del M°Gobbi, diventa primo contrabbasso dell’orchestra Corelli, con la quale collabora con artisti del calibro di Goran Bregovic, Fabio de Luigi, registra l’ultimo brano postumo di Morricone per il Ravenna festival e ha un’intensa attività concertistica sul territorio nazionale; è membro degli EST (Electric Strings Trio), coi quali ha due album all’attivo, il primo posto come migliori Buskers della festa artusiana nel 2018 e nello stesso anno l’invito come artisti Vip al Ferrara Buskers Festival. Tra gli altri progetti da evidenziare Iza&Sara, per le quali ha arrangiato i brani del primo album nel 2018.

I posti saranno limitati nel rispetto delle normative regionali anti contagio che prevedono il distanziamento sociale di un metro quindi è consigliata la prenotazione. I biglietti per tutti gli eventi sono prenotabili tramite gli eventi sulla pagina fb Sala San Luigi, sul sito www.eventbrite.it o direttamente dal sito della Sala www.salasanluigi.it. Per informazioni contattare il numero 3491058638 il lunedì-mercoledì e venerdì dalle ore 14,30 alle ore 17,30.

Pasquale Zaino