corbari-e-partigiani

«Ui è neca Curbera, c’è anche Corbari. Quest’anno il ricordo degli eroi del Battaglione Corbari ha avuto un’inedita conclusione. Dopo il commosso saluto di ieri, in piazza Saffi, a Iris Versari, Adriano Casadei, Silvio Corbari, e Arturo Spazzoli, sotto i lampioni che videro lo scempio che i fascisti fecero dei loro corpi, appesi, e l’omaggio al cippo che a Coccolia ricorda Tonino Spazzoli ci siamo ritrovati al cimitero monumentale di Forlì, nel sacrario in cui i 5 combattenti per la libertà dormono, insieme, il sonno eterno.

Qui abbiamo scoperto la foto di Corbari, che, fino ad ora, non era stata esposta, per vari motivi. Ma l’impegno di Sergio Giammarchi, classe 1926, da sempre alfiere e testimone della Resistenza e del Battaglione, di cui è l’ultimo rimasto, insieme ad Artibano Bulzoni ha superato ogni ostacolo. Impegno a che insieme a noi dell’Anpi ha visto presenti oggi insieme al comune di Forlì e alla provincia di Forlì, l’associazione mazziniana Giordano Bruno e l’associazione Tonino e Arturo Spazzoli. Da oggi, chi passasse, potrà salutare, e vedere i volti, di tutti i nostri eroi partigiani. Grazie a Sergio, e a tutti loro, che hanno fatto dell’Italia un paese libero e democratico».

Anpi provinciale Forlì-Cesena e Anpi comunale Forlì