La finale del Festival di Castrocaro Terme 2020 su Rai2 il 27 agosto in prima serata.
Questa mattina nella Sala Consiliare del Comune di Castrocaro Terme e Terrà del Sole si è svolta la Conferenza stampa organizzata da Essere Elite riguardo alla serata finale del Festival di Castrocaro. All’incontro hanno parlato il presidente di “Arcobaleno Tre’ Lucio Presta insieme alla sindaca Marianna Tonnelato e all’amministratore delegato delle Terme di Castrocaro e di Long Life Health Clinic Lucia Magnani. Se ne darà notizia anche nei Tg di Rai2 delle ore 12,00 e delle 20,00 e questo costituisce un amplificatore di importanti dimensioni e ripercussioni per il nome di Castrocaro Terme e Terra del Sole.

La serata sarà condotta da Stefano De Martino sul quale Lucio Presta punta molto come suo attuale e prossimo cavallo vincente. Ci saranno inoltre altre inedite novità che si potranno scoprire solo guardando la puntata di domani sera su Rai2 o anche ascoltando su Rai Radio2. Durante la conferenza tutti i presenti hanno indossato la mascherina, come da protocollo ed è stata abbassata o tolta solo nei momenti di interventi verbali. Sono stati davvero molto interessanti tutti e tre gli interventi, sia di Presta, sia Tonnellato e sia Magnani. 

Lucio Presta, uomo di punta della Rai ha ringraziato tutti i suoi collaboratori che lo hanno sostenuto nella realizzazione di questa edizione del Festival realizzata durante il periodo nefasto della pandemia che ha coinvolto tutti quanti. L’impegno e la volontà di Presta sono riusciti a salvare il Festival di Castrocaro 2020 e la Notte della Taranta 2020 e queste sono gli unici eventi live permessi dopo il lungo periodo del lokdown. Presta ha ringraziato Ludovico Di Meo, Andrea Sassano, Paola Marchesini di Radio Rai2, Massimo Pascucci, direttore della fotografia, Stefano Caglio, tutto lo Staff di Arcobaleno Tre, Stefano Bonaccini, Andrea Corsini e tutti coloro che lo hanno sostenuto in questo progetto.

I ringraziamenti più calorosi Presta li ha riservati alle sue due Girls: la sindaca Tonnellato e AD Lucia Magnani che gentilmente ha concesso il Padiglione delle Feste per la serata finale del Festival. “Ci si innamora dei fatti e poi ci si innamora delle persone” e con queste parole Presta ha sottolineato il legame forte che sente con Castrocaro Terme e Terra del Sole.
La sindaca Marianna Tonellato si è dichiarata orgogliosa di avere potuto confermare la gestione di Lucio Presta e di Arcobaleno 3 per il secondo anno consecutivo, onorando in tal modo il vincolo di legame contrattuale fra le parti. Inoltre, come ha sottolineato Presta, la sindaca a contribuito con le sue idee a realizzare quelle innovazioni che si potranno vedere in onda domani su Rai2 e che segnano una novità fra i rapporti e le distanze che separano la giuria dai partecipanti in gara. Tonnellato ha ripetuto l’importanza dell’amplificazione del nome di Castrocaro Terme e Terra del Sole attraverso i canali di Rai2 e Radio2 oltre alla piattaforma di Timmusica e ai vari Social.

Lucia Magnani si è dichiarata entusiasta del comportamento delle nuove generazioni all’interno del contesto limitativo generato dalla pandemia del Covid. La serata della finale del Festival, con tutti i preparativi necessari, si potrà quindi svolgere all’interno di un clima gioioso e sereno da parte dei giovani partecipanti senza però venir meno alla sicurezza e a tutte le precauzioni attivate per condurre la serata nella massima regolarità. Lucia Magnani in quanto Amministratore Delegato delle Terme di Castrocaro e di Long Life Health Clinic ha colto come fosse uno stimolo in più la possibilità di prestare il luogo privato del Padiglione delle Feste per un evento pubblico, in quanto lavorando con la salute ed il benessere questa serata pubblica poteva rappresentare la conferma di quanto potesse essere sicuro questo luogo. E così è stato.

IL pubblico sarà costituito da 80 ospiti sorteggiati e seduti l’uno distante dall’altro anche se la maestria del direttore della fotografia Massimo Pascucci potrebbe fare apparire un pubblico ben più vasto e numeroso, frutto solo della sua abilità professionale. Anche Lucia Magnani ha ribadito l’importanza della risonanza del nome del Festival e di Castrocaro Terme amplificata attraverso i canali Rai e questo rimane un dato certo e incontestabile.
Il Padiglione delle Feste è la culla, il luogo naturale dove si sono svolte gran parte delle edizioni canore del Festival Voci Nuove, tanto che Presta si è già prenotato per il prossimo anno.

Con il prossimo anno torneranno anche “Gli Incontri con l’Autore” dando così la possibilità a tante celebrità di fare ritorno a Castrocaro e di avere un rapporto diretto con la gente.
La Giuria sarà formata da Bugo, Maria Antonietta, Taketo Gohara e Riccardo dei Pinguini Nucleari. Gli otto finalisti saranno giudicati anche da una giuria di esperti di Radio 2 e dal pubblico attraverso gli ascolti sulla piattaforma TimMusic. Tra gli ospiti della serata ci saranno gli Arteteca, duo comico di “Made in Sud”.

La 63° edizione del Festival di Castrocaro è presentata da Arcobaleno Tre in collaborazione con le Terme di Castrocaro – Lucia Magnani Health Clinic e il Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Gli 8 finalisti in gara sono: Fellow (Federico Castello), Jacopo (Jacopo Ottonello), Laura (Laura Fantauzzo), Le Radici, Nadia D’Aguanno, Daino (Niccolò Dainelli),
Neno (Stefano Farinetti), i Watt. Si esibiranno in tre momenti distinti, nel primo con una cover, poi insieme ad artista della giuria ed infine presentando un inedito. Di certo sarà un bello spettacolo, di qualità e che vinca il migliore anche se Castrocaro porta fortuna a prescindere dalla posizione ottenuta in classifica.
Info al numero telefonico 0543 – 769631 o sui siti: www.visitcastrocaro.it e www.festivaldicastrocaro.tv

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteCampostrino. Bongiorno: «Si ricordi con una targa che lì vi fu il primo stadio del Forlì»
Articolo successivoCoronavirus 26 agosto: l'effetto Indie fa salire i nuovi casi a 24 in provincia
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.