Festa Artusiana Fiorimpopoli

La sesta giornata della festa propone anche la presentazione del libro curato da Chiara Arrighetti, proposte gastronomiche di ogni tipo e uno spettacolo di teatro comico con gli Appiccicaticci, in un intreccio unico di suoni, profumi e sapori che invaderà il centro storico della cittadina artusiana, teatro di un inedito dialogo tra gastronomia, cultura e intrattenimento.
È la Corte di Casa Artusi in via Costa 27 la sede del primo appuntamento di giovedì 6 agosto, alle ore 19,00, quando la rassegna APP-eritivi a corte: storie-autori-assaggi presenta La salute nella Romagna dell’Ottocento. Il caso della pellagra, raccolta di saggi di diversi studiosi a cura di Chiara Arrighetti (Società di Studi Romagnoli, 2019). La Romagna. Geografia e storia per l’ing. Rosetti (Hoepli, 1894) si offre ancora oggi come imprescindibile affresco sulle nostre terre di fine Ottocento. Particolarmente attento anche alle tematiche economico-sociali, Emilio Rosetti nella compilazione dell’opera – realizzata al rientro in Italia, dopo due decenni di trionfi accademici in Argentina – rivolge l’attenzione alla problematica situazione sanitaria. Tra le altre afflizioni, cita il morbus a medicis vocato pelagra, una patologia molto grave determinata dall’estrema miseria che costringeva i meno abbienti, specie i braccianti agricoli, ad alimentarsi quasi esclusivamente con polenta di mais. In questo nuovo volume, realizzato dalla Fondazione Italia Argentina – Emilio Rosetti, una rosa di saggisti affronta le caratteristiche del male, le cause, la diffusione, le misure atte a combatterlo, colmando un vuoto di conoscenze nella storia della medicina nazionale. Presentano la pubblicazione Maurizio Castagnoli (Presidente Fondazione “Emilio Rosetti”), Giancarlo Cerasoli (medico e saggista), Carla Giovannini (docente di geografia all’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna). Segue un brindisi. Ingresso libero.

Sarà poi tutta da godere la sfida – dalle 20,00 – di via Costa: qui Forlimpopoli tenterà infatti di realizzare la sfoglia più lunga del mondo, stabilendo il record di lunghezza per una striscia di sfoglia tirata al mattarello. L’obiettivo è raggiungere i 130 metri, come proposto al Guinness dei primati. Nell’impresa saranno coinvolte più di 100 persone coordinate e guidate dell’ass. Mariette di Forlimpopoli. 

Come di consueto, alla Rocca Ordelaffa – dalle 21,00 alle 23,30 – continua l’omaggio al “Verdi” a cura di Guido Vitali, con proiezione sui torrioni di manifesti e foto storiche per festeggiare i 100 anni del cine-teatro Verdi. La chiusura della giornata sarà infine all’Arena centrale in piazza Fratti (corte della rocca), dove alle ore 21,15 e 22,30 andrà in scena Hey food, spettacolo di teatro comico con gli Appiccicaticci, ossia Renato Preziuso, Tiziano Storti e il maestro Alessio Granato (a cura di Terzostudio). Gli Appiccicaticci sanno come trattare i piatti e i loro ingredienti, e lo fanno ovviamente improvvisando. Nato durante Il Festival Internazionale di Improvvisazione a Lione, Hey food unisce due arti assolutamente vicine, la cucina e l’improvvisazione e lo fa con uno spettacolo unico e divertente nel suo genere; ogni ingrediente diventerà il pretesto per raccontare una storia, ogni pietanza sarà improvvisato alla maniera di un preciso genere cinematografico, ogni portata celerà una storia che nessuno poteva immaginarsi. Ingresso libero.

Tutte le sere la Festa Artusiana ospita poi, come da tradizione, le proposte di più di 20 ristoranti (fissi e temporanei) e banchi del mercato, all’insegna della buona tavola e delle eccellenze enogastronomiche del territorio.