Dardi: «Due persone straniere asintomatiche sono in isolamento obbligatorio»

0

“L’organizzazione della gestione sanitaria che è stata predisposta a seguito dell’esplodere della pandemia Covid, ha messo in atto procedure di controllo che sono proseguite anche in queste settimane che ci separano dalla fase della emergenza alla cosiddetta fase 2, quella delle “riaperture” di tante attività. Anche a Modigliana in questo periodo sono state continuamente monitorate molte persone, che per varie ragioni potevano essere entrate a contatto col Covid: operatori, oppure ospiti delle strutture sanitarie, ma anche tutti coloro i quali rientravano da soggiorni in Paesi stranieri” fa il punto della situazione il sindaco Jader Dardi.

In particolare chi rientra dall’estero viene messo in “isolamento fiduciario”, deve restare per 14 giorni in isolamento nella propria abitazione e monitorato dal servizio di igiene dell’Ausl. Al rientro viene sottoposto ad un primo tampone, ripetuto allo scadere dei termini, se tutto negativo, viene autorizzato alla libertà di movimento. Nelle ultime settimane abbiamo sempre avuto diverse persone in isolamento domiciliare, che hanno avuto tutti i tamponi con esito negativo” precisa il primo cittadino.

Nei giorni scorsi, al rientro in Italia, due persone asintomatiche, provviste di un certificato che asseriva la loro negatività rilasciato dal Paese di provenienza, sono invece risultate positive al primo tampone e si è avviata la procedura di Isolamento obbligatorio, ricostruendo allo stesso tempo i contatti avuti con le persone con le quali sono entrati in contatto, anche a loro sono già stati effettuati i tamponi di cui si attendono gli esiti e posti in isolamento domiciliare” continua Dardi.

Per prima cosa voglio augurare alle persone che si trovano in questa situazione che il Coronavirus non li abbia “interessati” e che presto tornino negativi al tampone. Voglio però sottolineare ancora una volta che non esiste nessun territorio esente dal virus e che dobbiamo tenere alte le difese non abbassare la guardia, mantenere le distanze, indossare la mascherina e usare tutti gli accorgimenti sanitari a cui veniamo invitati da mesi. Sarà mia cura dare altri aggiornamenti nei prossimi giorni. Non abbassiamo la guardia” conclude il sindaco di Modigliana.