Predappio panoramica

Scavalcato Ferragosto le attività di promozione turistica e culturale di Predappio riprendono con rinnovato entusiasmo e il cartellone degli appuntamenti che l’amministrazione sta mettendo in campo prende forma e si arricchisce di giorno in giorno. Nell’ambito dell’iniziativa “Predappio vive l’estate 2020” spicca l’attenzione per i luoghi dimenticati il cui fascino e mistero sono avvolti dalle fitte nebbie del tempo. Il piacere della riscoperta accende i riflettori su due ambienti davvero affascinanti, la chiesa dedicata a San Martinino e la Rocca d’Elmici che saranno visitabili rispettivamente martedì 1 settembre e martedì 8 settembre, guidati da esperti che condurranno i partecipanti in un viaggio nella storia. Le visite, che si concluderanno con un piccolo ristoro, prevedono la prenotazione obbligatoria.

San Martinino martedì 1 settembre. Poco lontano dalla chiesa di Sant’Antonio, adagiata sulle prime colline, immersa nel silenzio e nel suo mistero si trova la chiesa dedicata a San Martinino. Un luogo di pace e tranquillità immerso nella natura la cui storia affonda le proprie radici nel XV secolo, periodo in cui si possono trovare le prime testimonianze su questo luogo di culto. Le forme semplici di questo edificio incastonato in un contesto davvero suggestivo faranno da cornice ad un viaggio a ritroso nella storia che prenderà avvio da San Cassiano alle 18,30. È richiesto un contributo di partecipazione di 5€.

Rocca D’Elmici martedì 8 settembre. Feudo dei Calboli, passato di mano più e più volte nei secoli, si erge ancora il “Castrum Elmizie” o “Rocha Elmicis”, o ancora “Rocche De’ Ermizia” o anche Rocca de’ Mici, conosciuta ai più come Rocca d’Elmici. L’affascinante scenario che si pone innanzi ai visitatori è quello dei ruderi dei bastioni che testimoniano le tracce dell’antica rocca e della fortificazione più e più volte distrutta e ricostruita. Feudo inizialmente sino a diventare “castrum”, la rocca racconta nel suo profondo silenzio in cui è immersa vicende mirabolanti, fatte di battaglie, conquiste, sconfitte, donazioni e abbandoni. La visita guidata prenderà avvio alle 18,30 da Piazza Garibaldi. È richiesto un contributo di partecipazione di 5€