Scalo merci di Villa Selva: per Confartigianato è fondamentale l’impegno della Regione

0

Lo scalo merci di Villa Selva è sicuramente una infrastruttura prioritaria per il nostro comprensorio, per questo accogliamo con grande favore le parole dell’assessore regionale Andrea Corsini, che, rispondendo a un’interrogazione del consigliere forlivese Massimiliano Pompignoli ha assicurato l’interesse da parte dell’amministrazione regionale a investire nel potenziamento dell’area”.

Il segretario di Confartigianato di Forlì Marco Valenti (nella foto) commenta così la notizia apparsa sui media locali, ribadendo che l’associazione, da anni, sollecita la messa in rete delle infrastrutture strategiche di Forlì, aeroporto e scalo merci, con il porto di Ravenna e l’interporto di Cesena, per dare nuovo impulso all’economia romagnola.

Continua il segretario “una collaborazione indispensabile per sostenere, malgrado le numerose difficoltà legate alla pandemia, i livelli di eccellenza raggiunti dai nostri territori. Il rilancio dell’aeroporto di Forlì costituisce un’opportunità, non soltanto per il comprensorio, candidandosi a diventare partner ideale per il Marconi, già saturo e per il Fellini, con mete alternative che diano un’offerta di collegamenti ancora più ricca, nonché un tassello importante del sistema di trasporti, integrandolo con il porto di Ravenna e l’interporto di Cesena e, naturalmente, con lo scalo merci. Pur avendo ben note le criticità che sta affrontando il sistema della piccola impresa, siamo altrettanto consci che solo investendo nelle infrastrutture sia possibile ridare impulso alla nostra economia”.

E conclude “le imprese colpite dalla crisi derivante dal lockdown hanno intensificato gli sforzi per adattarsi all’ennesima nuova sfida, è fondamentale che trovino, da parte delle istituzioni, disponibilità alla costruzione di un contesto maggiormente favorevole al fare impresa”.