i-tre-nuovi-ingressi-e-petri in Fratelli d'Italia

Gli ex presidente e vicepresidente dell’Associazione Lista Civica Forlì Cambia, Vinicio Pala e Alessandro Bombardini, passano in Fratelli d’Italia, per entrambi – lo hanno detto loro stessi citando la formazione giovanile nel Fronte della Gioventù e poi il sostegno all’Msi di Almirante – è un “ritorno a casa” nell’adesione a una forza politica che eredita la storia e i valori della destra italiana.

A ufficializzare i nuovi ingressi nel partito, oggi in conferenza stampa in Municipio a Forlì, il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena, Roberto Petri, che ha salutato anche l’ingresso nel partito di Roberto Leoni, consigliere comunale di Premilcuore e dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese.

Con loro erano presenti in conferenza stampa anche: il presidente del circolo territoriale di Fratelli d’Italia “Città di Forli – Caterina Sforza” e consigliere comunale Marco Catalano, il vicecoordinatrice-responsabile del comprensorio cesenate, Alice Buonguerrieri, e il vicecoordinatore responsabile del comprensorio forlivese, Fabrizio Ragni.

Nel nostro territorio fioccano le adesioni a Fratelli d’Italia – spiega Petri, che conferma crescenti adesioni e iscrizioni da parte di numerosi consiglieri ed amministratori di vari Comuni eletti in liste civiche e annuncia che – seguiranno altre adesioni di persone che hanno fatto parte del direttivo dell’Associazione Forlì Cambia, così come abbiamo avuto altre adesioni nel cesenate e si rafforza a Forlì il circolo Caterina Sforza”.

Nel territorio cesenate Alice Buonguerrieri spiega che l’attività di Fratelli d’Italia s’è già concretizzata e propagata in quattro ambiti, con quattro circoli, a Cesena città e nelle aree del Rubicone, del savio e di Cesenatico. Fabrizio Ragni annuncia un piano di ramificazione nell’area forlivese. I due vicecoordinatori stanno lavorando per far trovare pronto il partito già dai prossimi appuntamenti elettorali locali nel 2021.

Questo è il partito che si rafforza ogni giorno di più e che ha gerarchie, organismi dirigenti, ed una linea politica propria. A Forlì continua la collaborazione con il sindaco Zattini in cui riponiamo la massima fiducia e garantiamo pieno appoggio alla sua guida amministrativa della città. In consiglio comunale il rappresentante di Fratelli d’Italia è Catalano, anche il sindaco lo ha indicato come interlocutore del nostro partito”: aggiunge Petri.

Lo stesso coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena torna su un tema di attualità nel dibattito politico: il progetto del nuovo supermercato di via Bertini: “Condividiamo la posizione del sindaco che ha detto chiaramente che l’amministrazione si prenderà tutto il tempo necessario per valutare l’intera materia nell’esclusivo interesse della città. A questo aggiungiamo che FdI pone tre questioni, tre condizioni, per auspicare un voto compatto della maggioranza: acquisire una valutazione tecnico-giuridica della delibera da parte di un organismo terzo; conoscere il reale ritorno economico ed anche in termini di posti di lavoro dell’insediamento del supermercato e infine conoscere l’esatto programma, i progetti nel dettaglio, del Comune per valorizzare il centro storico attraverso il ricavato di questa operazione”: conclude Petri.