“La Forlì di San Pellegrino Laziosi” la camminata raccontata

0

Al via lunedì 6 luglio la prima delle tre camminate raccontate, alle ore 19,30/20,30/21,30 “La Forlì di San Pellegrino Laziosi” conduce Silvia Sansovini. Ritrovo in via Battuti Verdi angolo via Lazzarini.

La camminata, che parte da via Battuti Verdi, prende in esame le case del Borgo Schiavonia che appartenevano alla famiglia Laziosi con introduzione e contestualizzazione del periodo storico e della famiglia nella città di Forlì. Si approfondirà la collocazione sociale e politica in cui i forlivesi, guidati da Guido da Montefeltro, riportarono la celebre vittoria passata alla storia grazie al dantesco “sanguinoso mucchio”. Percorrendo corso Garibaldi si giungerà di fronte al Duomo della città. Si coglierà l’occasione per raccontare la storia dell’antica Pieve e del suo assetto architettonico alla fine del XIII secolo con riferimenti alla frequentazione di Pellegrino e alla sua conversione a Servo di Maria. Attraversando il centro storico si raggiungerà il Campostrino e si parlerà delle antiche fondamenta e delle relazione con la Chiesa dei Servi di Maria con racconto della miracolosa guarigione di San Pellegrino da un tumore alla gamba. La passeggiata terminerà di fronte alla Chiesa dei Servi o di San Pellegrino Laziosi con il racconto della storia dell’edificio sacro e visita alla cripta del santo.

La prenotazione alle camminate è obbligatoria ed è necessario iscriversi telefonando a: Loretta Giovannetti segreteria ForlìDante al 3489326539. Per partecipare è richiesto un contributo a persona di 5 euro. Si consiglia ai partecipanti di portare con sé una mascherina e di indossare scarpe comode e adatte al passeggio.