Incursione di CasaPound all’Inps Forlì. De Girolamo: «Solidarietà ai dipendenti, gesto ignobile»

0

Solidarietà a tutti i dipendenti dell’Ufficio provinciale Inps di Forlì-Cesena nonché al presidente Tridico per questa ignobile messa in scena: nonostante le criticità strutturali l’Ente di previdenza e tutti i dipendenti stanno fronteggiando con tutte le loro energie una crisi senza precedenti“, è quanto afferma con un post su Facebook Carlo Ugo de Girolamo, deputato forlivese del Movimento 5 stelle in merito all’incursione notturna di CasaPound davanti alla Direzione provinciale Inps di Forlì.

Una vera vergogna consumatasi col favore delle tenebre, quella che ha visto centinaia di manifesti funebri essere affissi dai militanti di CasaPound Italia anche davanti alla nostra sede provinciale dell’Inps, colpevole, a loro dire, della crisi economica che si è venuta a creare post-Coronavirus. Una semplificazione sbagliata e pericolosa – chiosa de Girolamo – che non tiene conto della pandemia che ha sconvolto e paralizzato il Paese e della mole di lavoro che l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha dovuto gestire in questi mesi“.

Sappiamo bene che questa emergenza ha messo in ginocchio soprattutto le categorie più fragili ma per sostenerle sono state messe in campo misure straordinarie, come il reddito di emergenza e il bonus per i lavoratori autonomi. Non accettiamo però lezioni dai fascisti di Casapound, proprio loro, che occupano abusivamente un palazzo in pieno centro a Roma e che spesso si sono distinti per i modi violenti e anti-democratici di manifestare. Si può essere critici in vari modi, ma sempre nel rispetto di chi lavora“.

Gettare fango sui dipendenti dell’Inps che ogni giorno fanno il proprio lavoro con responsabilità e dedizione nonché addossare loro la colpa per i morti da Coronavirus, è davvero una cosa vergognosa, da condannare unanimemente” conclude il parlamentare pentastellato.