Di Maio: «Da Dante 2021 solo opportunità per la Romagna ma i campanilismi sono inutili»

0

Quando la cultura unisce e non divide ne guadagniamo tutti. Questa mattina, agli Uffizi di Firenze è stata presentata la mostra che il prossimo anno sarà ospitata al complesso del San Domenico a Forlì. 700 anni dopo la scomparsa di Dante Alighieri, Forlì, Firenze e Ravenna collaboreranno per celebrare il più famoso dei poeti italiani. Sarà un’occasione per fare squadra e promuovere la nostra cultura a livello nazionale e mondiale, senza perdersi in divisioni e campanilismi che forse solo all’epoca di Dante potevano avere un senso” è il commento del parlamentare forlivese di Italia Viva Marco Di Maio.

L’abbiamo sempre sostenuto: con l’arte si mangia, si cura l’anima e la mente, ma anche il territorio e le economie locali. Questa è l’occasione giusta per dimostrarlo” conclude il deputato romagnolo Di Maio a proposito degli eventi legati alla figura di Dante Alighieri in occasione dei 700 anni dalla scomparsa.