Calcio a 5: Alan Salles torna a vestire il biancorosso

0

Alan Salles dopo 5 anni torna a vestire la maglia del Forlì Calcio a 5. “Sono molto felice e nello stesso tempo onorato che Alan sia tornato a Forlì – commenta il diesse Ghirelliè per noi motivo di grande orgoglio poter gradualmente tornare ad avere in squadra giocatori della caratura di Salles”.

Alan col Forlì ha giocato e vinto campionati nazionali e sa cosa significa indossare la maglia biancorossa, un giocatore che porta grande mentalità e grande entusiasmo a tutto l’ambiente. Questa trattativa però è stata possibile soprattutto grazie al nostro vice presidente Massimo Conficconi, l’uomo che riportò in Italia Alan dal Brasile nel momento più delicato della sua carriera, che mi ha affiancato nell’opera di convincimento del giocatore dimostrandogli la voglia di tutta la società di fare bene e continuare a crescere”.

All’anagrafe Alan Cristopher Salles, nativo di Avaré (Brasile), classe 1981, ma ormai forlivese d’adozione avendo stabilito da molti anni il proprio domicilio nel capoluogo romagnolo dove lavora e dove ha formato la propria famiglia. Una storia di sport ma anche di vita che lega con un filo indissolubile Salles e Forlì. ”Forlì è casa mia, la città dove ho costruito la mia famiglia e allo stesso tempo la maglia che ho vestito più nella mia carriera. Devo tanto a questa società perchè mi riportò in Italia dopo il grave infortunio quando in pochi avrebbero scommesso su di me. Sono contento, il progetto è molto interessante e a dispetto dei miei 39 anni mi sento ancora in forma sia fisicamente che mentalmente. Mi sento ancora motivato ed ambizioso e non vedo l’ora di iniziare. Conosco gran parte dei miei compagni, un onore per me ritrovare il nostro capitano, entro in un bel gruppo e spero di poter dare il mio contributo per il raggiungimento degli obiettivi societari consapevole che in questa stagione dal Forlì si aspetti un salto di qualità”.

Universale ambidestro dotato di spiccate doti balistiche e di una fisicità importante Alan calca i parquet italiani del futsal da ormai più di vent’anni. Arrivato poco più che maggiorenne in Italia ha vestito le maglie di San Lazzaro Bologna, Prato con cui ha esordito anche in serie A, Chieti, Porto San Giorgio. Poi gli infortuni, due crociati operati ed una carriera che sembrava doversi interrompere proprio sul più bello e troppo presto, ma la sua tenacia l’ha rimesso in piede e nel 2010 arriva l’occasione di tornare in Italia con l’attuale vice presidente forlivese Conficconi, ai tempi diesse, che scommette in lui e lo riporta nel mercato dicembrino nel bel paese. Scommessa vinta infatti Alan dopo qualche mese per riprendere la forma migliore diventa per cinque stagioni uno dei cardini del Forlì di mister Matteucci capace di vincere il campionato cadetto e sbalordire per due stagioni in serie A2. Nel 2015 le strade del Forlì e Salles si separano con Alan che sposa l’ambizioso progetto del Castello del presidente Broccoli dove milita per due anni vincendo un altro campionato cadetto prima di passare nell’estate del 2017 alla Futsal Cesena in serie B dove ha giocato negli ultime tre anni salvo una parentesi non fortunata di qualche mese al Santa Sofia nei primi mesi della passata stagione.