aeroporto-luigi-ridolfi-forlì

La presentazione del progetto Isaers Forlì Academy AvioLab – nuovo Centro di Alta Formazione che preparerà i profili professionali tipici delle attività aeronautiche e aeroportuali – è l’occasione per riflettere sul futuro della Forlì che vola, a partire dall’aeroporto Ridolfi. Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia, ha partecipato alla presentazione di questa nuova realtà.

L’elenco delle attività che si svolgeranno in questo rinato polo aeroportuale sotto l’egida di questa nuova società è lungo e importante: è qui che si formeranno figure tecniche d’eccellenza che potranno trovare opportunità professionali qui come in uno qualunque degli scali del nostro Paese o in Europa, certi di aver ricevuto una formazione di serie A. Proprio come il nostro aeroporto – sottolinea la deputata azzurra – Mi preme sottolineare che se oggi siamo qui, nel “rinato” Ridolfi, lo dobbiamo a un grande lavoro di squadra. Quando, ormai molti mesi fa, una nuova cordata imprenditoriale si affacciò proponendosi di ridare nuova vita a uno scalo incautamente “abbandonato” nel corso degli anni, ho accolto con grande positività la notizia: il Ridolfi, nel recente passato, è stato un punto cruciale per l’economia di tutta la Romagna e non solo”.

Oggi, grazie al lavoro di squadra di enti e istituzioni – continua la parlamentare nonché sindaca di Tredozio – e con la collaborazione di tutti i miei colleghi parlamentari forlivesi, possiamo festeggiare la riapertura della struttura e attendere, con malcelata impazienza, l’avvio delle prime tratte. Quando si lavora insieme, mettendo da parte le reciproche resistenze, i risultati arrivano sempre. Il Ridolfi torna in Serie A. Lo fa come aeroporto, come pivot di un nuovo sviluppo turistico e commerciale dell’area e lo fa come luogo di formazione e di crescita. Mentre gli Stati Uniti tornano a guardare il cielo grazie all’avventura di Space X (non a caso diventata realtà grazie all’imprenditoria privata), i forlivesi, nel loro piccolo che tanto piccolo non è, possono tornare a osservare i giganti del cielo alzarsi dalle piste e tornare a fregiarsi di un aeroporto moderno, efficace e, finalmente, pienamente operativo. Oggi, attorno a questo rinnovato scalo, fioccano le polemiche e le lamentele di chi si sente “minacciato” dalla rinascita del Ridolfi”.

Personalmente ho sempre disprezzato chi gioca al ribasso e chi si accomoda su posizioni acquisite: il Ridolfi non è una minaccia per nessuno. Preferisco immaginarlo come stimolo a dare sempre il massimo, tutti, nessuno escluso in una sfida colpo su colpo combattuta a suon di eccellenze, di qualità, di servizi. Questa è la “minaccia” rappresentata dal Ridolfi: quella di costringere tutti a giocare al rialzo in una partita fra eccellenze. Il nostro scalo – conclude Simona Vietina – giocherà la propria partita certo che, al proprio fianco potrà contare anche su un’eccellenza unica nel panorama regionale: la Isaers Forlì Academy AvioLab“.