nuovo centro commerciale

Aderiamo convintamente come M5S al sit in promosso dai Quartieri dell’area Nord contro la nuova area commerciale di via Bertini, che si terrà domani mattina 20 giugno ore 10,00 davanti al comune, come richiesto senza bandiere politiche, e nel rispetto del distanziamento sociale dovuto all’emergenza sanitaria” è il commento di Daniele Vergini e Simone Benini consiglieri comunali M5S Forlì.

La nostra posizione – continuano i due pentastellati – è sempre stata chiara e di contrarietà ad un proliferare di centri commerciali e supermercati di grandi dimensioni, nello scorso mandato fummo gli unici a metterci di traverso al piano voluto dalla maggioranza di Centrosinistra che prevedeva già un grande centro commerciale più un supermercato da 1500 mq nell’area fra via Bertini e via Balzella dove ora c’è un campo coltivato e fummo additati come contrari allo sviluppo della città“.

La nostra posizione non cambia nemmeno ora che la nuova giunta di Centrodestra ha addirittura intenzione di incrementare la superficie di vendita alimentare a 2500 mq! Guardiamo esterrefatti il dibattito pubblico che come al solito la “butta in politica” concentrandosi sulla supposta necessità di avere centri commerciali Esselunga (“di destra”) per contrastare la diffusione dei centri commerciali Coop o Conad (“di sinistra”) o viceversa, una diatriba che non ci appassiona perchè distrarre dal vero problema che è l’ennesimo insostenibile fiume di asfalto e cemento, e un vero e proprio attacco all’equilibrio commerciale cittadino dei piccoli esercenti che ne conseguirà, nonchè al peggioramento della qualità dell’aria a causa dell’inevitabile incremento del traffico indotto in zone della città non predisposte ad esso. Una forzatura incoerente voluta dalla precedente giunta e peggiorata in piena continuità da quella attuale” concludono Daniele Vergini e Simone Benini consiglieri comunali M5S Forlì.