asilo-nido

C’è tempo fino al 22 giugno per effettuare l’iscrizione al Nido Fiocco di Neve di Santa Sofia per l’anno scolastico 2020 – 2021 e ASP e Amministrazione invitano gli interessati a farlo quanto prima, per permettere la migliore organizzazione del servizio. L’Amministrazione comunale di Santa Sofia, infatti, riconosce l’importante ruolo educativo che compete al Nido d’Infanzia e sostiene la scelta di quei genitori che spesso vedono nel servizio una grande opportunità educativa e di socializzazione.

In considerazione del particolare momento di crisi, abbiamo deciso di investire economicamente sul servizio permettendo così di mantenere un basso costo delle rette del nido a carico delle famiglie – sottolinea l’assessora alle politiche sociali Ilaria Marianini -. Proprio per questo, però, è importante sapere quante saranno le famiglie interessate entro il 22 giugno, data improrogabile entro cui è necessario presentare la domanda per avere accesso al posto comunale con retta agevolata”.

Le famiglie interessate all’iscrizione al Nido sono quindi tenute a presentare domanda per permettere all’Amministrazione di fare valutazioni sul numero dei posti comunali da mettere a disposizione dei residenti nel Comune di Santa Sofia. Per accedere al posto comunale è quindi necessario presentare la domanda entro i tempi stabiliti entrando così a far parte della graduatoria. Successivamente alla formazione della graduatoria e alla definizione della retta, la famiglia avrà la possibilità di accettare il posto o di rifiutarlo. Le domande pervenute oltre il 22 giugno potranno essere accolte in base ai posti disponibili e verranno gestite in rapporto diretto con il gestore del Nido.

Per conoscere meglio i servizi del nido Fiocco di Neve, vista l’impossibilità di organizzare il classico open day, è stato predisposto un “open day virtuale” visibile sul sito dell’ASP www.asp-sanvincenzodepaoli.it: un modo alternativo per ricevere comunque informazioni dalle educatrici riguardo gli aspetti organizzativi ed educativi riguardanti la frequenza del bambino al Nido.

Ovviamente, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, il servizio sarà organizzato nel rispetto della normativa in vigore e diventa fondamentale ricevere tutte le informazioni relative ai potenziali iscritti per l’anno scolastico 2020/2021 e l’ASP precisa che nel caso in cui il servizio dovesse subire delle modifiche sostanziali a causa delle normative emanate per l’emergenza sanitaria Covid 19, tali modifiche saranno comunicate alle famiglie che avranno comunque la possibilità di ritirare la domanda prima dell’avvio del servizio.