Giuseppe Tallarico è il nuovo presidente Acer. Graziani: «Lascio i conti in ordine»

0

La Conferenza degli Enti riunitasi questa mattina in modalità telematica ha nominato all’unanimità dei presenti il nuovo presidente di Acer, individuandolo nella persona di Giuseppe Tallarico”. A darne notizia è l’assessore con delega al welfare e alle politiche abitative Rosaria Tassinari che ringrazia “la presidente uscente Patrizia Graziani per l’impegno e la dedizione che ha sempre riservato a quest’azienda” e augura “buon lavoro al neo presidente Tallarico e ai nuovi componenti del Cda di Acer che lo affiancheranno nei prossimi cinque anni di mandato. Il suo è un incarico delicatissimo, di preziosa concertazione nella gestione del nostro patrimonio residenziale edilizio”.

Per quanto riguarda Forlì – conclude la Tassinari – questa Amministrazione continuerà a riservare il massimo livello di attenzione nel recupero e nella valorizzazione dell’offerta residenziale pubblica del territorio. Lo abbiamo fatto e continueremo a farlo in stretta sinergia con la nuova Presidenza per dare delle risposte concrete e di qualità ai nostri cittadini”.

La presidente Acer Patrizia Graziani (nella foto col presidente Mattarella), al termine del suo mandato, ha dichiarato: “Ho lasciato insieme al mio consiglio di amministrazione conti in ordine e una società sana. Il colpo di forbice che abbiamo adottato alle spese ha portato ottimi risultati in termini di bilancio, portando a zero le spese di rappresentanza, la dismissione dell’intero parco automobili aziendale, compresa l’unica auto blu utilizzata in precedenza per le trasferte istituzionali con la sostituzione delle auto a noleggio di piccola e media cilindrata. Abbiamo contenuto le spese legali attraverso l’adozione di un albo avvocati selezionati con bando pubblico a condizioni tariffarie nei limiti di legge e la definizione delle vertenze interne del personale. Questi , in estrema sintesi, i risultati positivi ispirati da tre principi cardine: trasparenza, trasparenza e trasparenza. E aggiungerei anche: legalità e risparmio dei soldi pubblici”.

Nell’ottica di un ulteriore risparmio e un recupero di risorse della collettività – ha illustrato Patrizia Graziani – è proseguito di concerto con i Comuni soci di Acer il monitoraggio costante delle posizioni di morosità degli assegnatari condividendo le valutazioni e la conseguente trattazione di ogni singolo caso, che ha portato ad una riduzione della morosità. Liste d’attesa, modalità di accesso e controllo delle situazioni erano di competenza comunale”.

Al bilancio positivo di Acer Forlì-Cesena ha contribuito il sostegno finanziario della Regione Emilia Romagna che ringrazio nelle persone del governatore Stefano Bonaccini e degli Assessori Elly Schlein e Paolo Calvano, per essere sempre intervenuta come ente con finanziamenti propri per supportare i progetti delle case popolari in questi anni e non ultimo ora con un investimento importante pari a 10 milioni di euro per il recupero e l’ammodernamento green di alloggi”: conclude Patrizia Graziani.