comitato Polizia Stradale di Rocca

Una piccola, breve, ma significativa festa di “compleanno” quella svoltasi, con mascherine e distanziamento, oggi al distaccamento di Rocca San Casciano della Polizia Stradale, per i 61 anni di questo importante presidio di sicurezza sul territorio. Risale, infatti, al 17 giugno 1959 il primo ordine di servizio del distaccamento inaugurato quello stesso anno. Per l’occasione il Comitato Civico Ss67, che da mesi si sta mobilitando per scongiurare la ventilata ipotesi di chiusura della Polstrada di Rocca, non si è fatto trovare impreparato e ha deciso di donare al distaccamento una bandiera dell’Italia e una bandiera dell’Europa, realizzate con i materiali e con le dimensioni giuste ad essere esposte in funzione istituzionale.

Abbiamo preso questa decisione – spiegano i coordinatori del Comitato, Vincenzo Bongiorno, Alessandro Ferrini e Riccardo Ragazzini – in segno di gratitudine alla Polstrada di Rocca per l’enorme servizio svolto in tutti questi anni, di cui abbiamo avuto conferma anche nei mesi scorsi durante l’emergenza da covid-19. Perché in regalo le bandiere? Poiché rappresentano l’unità della nostra comunità nazionale e abbiamo pensato che fosse proprio l’omaggio giusto a chi la comunità la serve ogni giorno con passione, dedizione e professionalità”.

Le bandiere sono state benedette da don Paolo Pasolini di Cesena, cappellano della Polizia. La consegna è avvenuta da parte dei tre coordinatori del Comitato, invitati dal sindaco di Rocca Pier Luigi Lotti, a partecipare alla visita al distaccamento, assieme a lui e ai sindaci di Castrocaro Terme e Terra del Sole Marianna Tonellato, di Dovadola Francesco Tassinari, di Portico e San Benedetto Maurizio Monti, con la consigliera comunale Claudia Cappelli, e assieme all’assessore al welfare di Forlì Rosaria Tassinari, già sindaco di Rocca San Casciano, in rappresentanza del Comune capoluogo, a Giordano Biserni presidente nazionale dell’ASAPS (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale), ai delegati dei sindacati di Polizia, Roberto Meloni (Sap) e Mirko Vollaro (Siulp), agli ex comandanti della Polstrada di Rocca, Alfonso Lucchese e Giacomo Stefanelli, all’amico della Polstrada di Rocca, Mattia Di Leo, che ha donato una decina di mascherine ricamate dedicate proprio al distaccamento.

Il comandante del distaccamento, Marco Mussolini, ha ringraziato i convenuti, donando loro una targa commemorativa del 61° anniversario. “La presenza – osservano Bongiorno, Ferrini e Ragazzini – dei sindaci e altri amministratori, dell’Asaps e dei sindacati di Polizia, testimonia, ancora una volta, quanto sia radicato e ben voluto il distaccamento di Rocca San Casciano della Polizia Stradale. Continuiamo ad appellarci al Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, affinché sia messa la parola fine ad ogni ipotesi di chiusura, ma si lavori al suo potenziamento, cosa che sarebbe veramente utile alla sicurezza stradale di tutti”.